Attualità Santa Maria a Vico

Quattro progetti del Comune per far lavorare 150 percettori del Reddito di Cittadinanza

La giunta ha approvato nei giorni scorsi l’atto di indirizzo per il “reclutamento” dei beneficiari

Al nastro di partenza i primi quattro “Progetti di Utilità Collettiva” che coinvolgeranno ben 150 cittadini percettori del Reddito di Cittadinanza a Santa Maria a Vico.

La Giunta Comunale, nel rispetto di quanto previsto dalla vigente normativa ministeriale, ha approvato nei giorni scorsi l’atto di indirizzo per il “reclutamento” dei beneficiari. Intanto l'ufficio del settore Politiche Sociali è già al lavoro per contattare gli interessati tra coloro che, oltre a percepire la misura di sostegno, abbiano già sottoscritto un “Patto per il Lavoro” per la verifica dei requisiti.

Quattro le aree di intervento: “Comune Solidale” (attività di assistenza ad anziani, disabili e minori); “Scuola Sicura” (accompagnamento a scuola dei minori, vigilanza e controllo all’ingresso e all’uscita dalla scuola); “Manutenzione” (supporto nelle attività di manutenzione di edifici scolastici, impianti sportivi e strade comunali); “Ambiente” (pulizia e manutenzione di giardini pubblici, piazze e parchi gioco.

Un piano articolato che per l’Assessore alle Politiche Sociali, Veronica Biondo “avrà l’obiettivo di accrescere il senso civico ed il senso di appartenenza alla comunità. Nonostante le difficoltà legate all’emergenza sanitaria da Covid-19 - ha poi aggiunto - siamo riusciti ad articolare questo primo importante intervento che rappresenta sicuramente una grande occasione di inclusione e di crescita per i beneficiari”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro progetti del Comune per far lavorare 150 percettori del Reddito di Cittadinanza

CasertaNews è in caricamento