Attualità

I Puc per i beneficiari del Reddito di cittadinanza in ritardo. "Colpa del poco personale in Comune"

I consiglieri 5 Stelle Caiazzo e Miccolupi: "I progetti partiranno a breve"

I consiglieri Caiazzo e Miccolupi

“Il numero ridotto di assistenti sociali a Capua (2 part time, invece, di 3 a tempo pieno) e la carenza di supporti informatici, oltre alle imprevedibili difficoltà create dall’emergenza Covid-19, sono sicuramente le principali cause del ritardo nell’avvio dei Progetti Utili alla Collettività”. Lo affermano in una nota i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Roberto Caiazzo e Nunzia Miccolupi.

“I Servizi Sociali comunali assicurano che a breve tempo, circa un paio di settimane, alcuni progetti partiranno, dopo un’intensa attività preparatoria supportata anche dal nostro contributo e alla previsione in bilancio di un fondo di 27mila euro da parte dell’ex Assessore Affinito.
Saranno strutturati in coerenza con le competenze del beneficiario, agli interessi nonché alle propensioni emerse nel corso dei colloqui e vedranno l’organizzazione di attività che non sostituiranno quelle ordinarie. I progetti, sulla base di uno specifico obiettivo da raggiungere in un intervallo di tempo definito, potranno riguardare sia una nuova attività sia il potenziamento di una già esistente. Ogni squadra di percettori avrà un responsabile dipendente del Comune e riceverà una formazione adeguata alle norme vigenti, oltre ad essere dotata del vestiario necessario e delle nozioni per lavorare in sicurezza. L’avvio dei Progetti Utili alla Collettività darà, quindi, senso compiuto alla misura per far sì che non rimanga solo assistenzialismo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Puc per i beneficiari del Reddito di cittadinanza in ritardo. "Colpa del poco personale in Comune"

CasertaNews è in caricamento