rotate-mobile
Attualità Vitulazio

Niente fondi per riqualificare le case popolari, Di Gaetano: "Occasione persa"

Il consigliere di opposizione critica l'amministrazione per non aver presentato progetti e scrive una lettera al sindaco Russo sul Pnrr: "Vitulazio non deve arrivare in ritardo a questo appuntamento"

Nessun progetto da parte del Comune di Vitulazio per accedere ai fondi relativi alla riqualificazione delle case popolari. "Un'occasione persa - secondo il consigliere comunale di opposizione Francesco Di Gaetano - per le nostre case popolari di via Miceli/Tufo, via Iardino e via Fermi/Torre Tommasi. Dobbiamo rimboccarci le maniche per non perdere altre occasioni che si presenteranno". Lo stesso Di Gaetano ha perciò scritto una lettera al sindaco Raffaele Russo sul Pnrr.

Questa la missiva dell'esponente di "Vitulazio nel Cuore":

"Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) costituisce, come noto, una grande opportunità per i comuni.

Vitulazio non deve arrivare in ritardo a questo appuntamento ma deve cogliere tutte le opportunità che questo piano europeo offre.

La invito a costituire un gruppo di lavoro (working group), così come il suo collega di Caserta e Presidente di tutti i Sindaci di regione Campania, formato da consulenti, progettisti, funzionari comunali interessati, per analizzare il quadro normativo relativo al Piano in questione e monitorare i bandi per l’assegnazione delle risorse. Inoltre il gruppo di lavoro al fine di potenziare la capacità di intercettare i fondi e gestire le risorse secondo gli standard prefissati, dovrà predisporre i progetti in coerenza con il Documento unico di programmazione (DUP) 2022-2024 ma anche con gli obiettivi strategici del PNRR e con il Piano Triennale per l’informatica.

Tra gli obiettivi strategici si ricordano: il potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione; la digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella PA; la trasformazione della Pubblica Amministrazione rendendola più semplice per cittadini e imprese riducendo tempi e costi e contribuendo alla creazione di nuovi posti di lavoro; la riduzione del Digital Divide e la grande sfida della transizione ecologica.

Proprio la rivoluzione del verde, l’economia circolare, la mobilità sostenibile, la tutela e la valorizzazione del territorio e della risorsa idrica potrà essere stimolata e perfezionata tramite la stipula di un’apposita collaborazione con l’Università Vanvitelli, un Accordo Quadro tra il nostro Comune e l’Ateneo per la partecipazione congiunta ai Bandi, consulenza nella progettazione, supporto nelle procedure di gara, organizzazioni di eventi culturali ed elaborazione di dati.

E’ un’occasione che non dobbiamo assolutamente farci sfuggire. Il focus dovrà essere il miglioramento della qualità della vita dei cittadini.

Spero che Lei e la Giunta comunale condividano la mia richiesta e che diventi subito operativa.

La presente al fine di collaborare con la S.V.".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente fondi per riqualificare le case popolari, Di Gaetano: "Occasione persa"

CasertaNews è in caricamento