Il partito del sindaco chiede “l’impeachment” per il presidente del Consiglio

Documento contro Oliva per un post su Facebook

Nicola Oliva ed il post su Facebook che ha scatenato la polemica

Da un impeachment ad un altro. Al punto da rischiare una mini crisi in maggioranza a Castel Volturno. Ad aprire la discussine è un documento del Partito democratico a firma del segretario Salvatore Raimondo contro il presidente de consiglio comunale Nicola Oliva. Reo di aver attaccato il presidente della Repubblica nella settimana caldissima delle consultazioni al governo con un post su Facebook: “Credo che si debba arrivare solo alla guerra civile. Comandano i capitali” aveva scritto Oliva prima del cambio di rotta di Sergio Mattarella che ha poi dato il via al governo 5 Stelle-Lega.

Ma la cosa non è passata inosservata al segretario Pd che in un documento ha condannato le parole di Oliva: “L’adesione del presidente del Consiglio Nicola Oliva alle denigrazioni deliranti e orientate alla destabilizzazione del capo dello stato è decisamente di cattivo gusto - scrive Salvatore Raimondo-. Presiedere un consiglio comunale significa rappresentare istituzionalmente tutti e non è ammissibile un tale comportamento. Viva la libertà di opinione e la difesa del pluralismo, purché vi siano rispetto e coerenza. Ognuno può fare le scelte che vuole e vestire la casacca opportuna, ma i ruoli che si ricoprono non sono irrilevanti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • La Campania 'promossa' in zona arancione: riaprono i negozi per lo shopping di Natale

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento