menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luigi Nicolais

Luigi Nicolais

Il presidente della Fondazione Carditello Luigi Nicolais riceve il Premio Palasciano

Sabato mattina la cerimonia di consegna al Museo Campano

Sabato 30 novembre, alle 9,30, nella Sala Liani del Museo Campano di Capua, sarà assegnato a Luigi Nicolais, presidente della Fondazione Real Sito di Carditello, il Premio Nazionale Palasciano 2019. Questa la motivazione: "Per l'attenzione e l'impegno dedicati al Real Sito di Carditello, coinvolgendo, nelle diverse iniziative intraprese, tante realtà culturali ed economiche, promuovendo in tal modo il Complesso Monumentale e l'intero territorio di Terra di Lavoro".

Giunto alla ventiduesima edizione, lo scorso anno fu assegnato a Mauro Felicori. "Sono veramente molto onorato – ha dichiarato Nicolais – di ricevere questo prestigioso premio e sono grato all’associazione Palasciano per avermi scelto. È un onore per tante ragioni. Mi sento un cittadino casertano perché di questa terra era mia madre, lo sono perché da cittadino campano ho sempre visto questa nostra regione come un punto di riferimento per la nazione e, nel mio impegno quotidiano ho sempre cercato, e continuerò a farlo, di portare la nostra regione, la sua cultura e le sue bellezze nel mondo. Grazie davvero a tutti per avermi onorato di questo riconoscimento".

Luigi Nicolais, nato nel 1942, è ingegnere, già Ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione, docente universitario, è stato presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche dal 18 febbraio 2012 al 18 febbraio 2016. Da tre anni è presidente della Fondazione Real Sito Carditello.

Dopo i saluti del presidente dell’associazione Palasciano, Angelo Di Rienzo, del sindaco di Capua Luca Branco, del presidente della Provincia Giorgio Magliocca e del direttore del Museo Campano, Giovanni Solino, e prima della consegna del Premio Palasciano, saranno conferiti due riconoscimenti per meriti di studio e attività assistenziale medica. Il premio per l’oncologia “Anna Maria De Sipio” andrà a Giovanni Ianniello, responsabile dell’Unità Operativa Complessa di Oncologia Medica dell’ospedale di Caserta, presentato da Giuseppe Ruggiero, e il premio del comitato scientifico dell’associazione Palasciano, sostenuto dalla famiglia Addelio, per onorare la memoria della madre Maria Carmina De Cecio, alla comunità di Sant’Egidio, direzione regionale della Campania, che sarà presentata anch’essa da Giuseppe Ruggiero.

"L’associazione Palasciano – spiega il presidente Angelo Di Rienzo - ogni anno individua una personalità o un’istituzione che nell’ambito del proprio settore di attività si sia distinta per aver contribuito alla crescita del territorio con particolare attenzione al Sud, costituendo nel contempo un esempio e un modello di possibile sviluppo". Il premio da qualche anno ha una formula precisa: mettere all’attenzione del territorio chi profonde energie per il riscatto dello stesso: casertano, campano e meridionale. "Il lavoro di Nicolais – conclude Di Rienzo - teso, al recupero e al rilancio del Real Sito, è stato accompagnato da una attenta opera di coinvolgimento di soggetti culturali e imprenditoriali la cui sinergia può costituire un modello di sviluppo delle nostre realtà". La mattinata sarà coordinata dalla giornalista Nadia Verdile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento