rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità Grazzanise

Ponte a rischio, stop ai mezzi pesanti. Guai in vista per studenti ed aziende

Le frazioni restano isolate dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco. La Cerchiello: “Azzerata l’economia delle imprese”

Il ponte che collega Grazzanise alla frazione di Brezza è stato interdetto ai mezzi pesanti dopo un sopralluogo effettuato nei giorni scorsi dai vigili del fuoco che hanno verificato dei rischi della tenuta strutturale, spingendo le autorità ad assumere l’atto di interdizione ai mezzi pesanti. Un intervento che, di fatto, visto anche la chiusura del ponte sull’Agnena, ha provocato l’isolamento completo delle frazioni a Grazzanise per quel che concerne i mezzi pesanti. 

La notizia è stata rilanciata su Facebook dalla segretaria del Pd di Grazzanise Teresa Cerchiello: “Il danno è fatto. Causa inefficienza amministrativa del presidente della Provincia Giorgio Magliocca nonché coordinatore provinciale di Forza Italia (presente a Grazzanise solo per l’apertura della sezione e dell’investitura del feudatario) il ponte sul Volturno che collega Grazzanise alle frazioni è stato definitivamente interdetto al transito dei mezzi pesanti. Grazie Presidente Magliocca: grazie alla sua attività amministrativa (qualora il ponte non sia riqualificato) da settembre i ragazzi delle frazioni del Comune di Grazzanise non potranno, se non con mezzi propri, frequentare le Scuole Superiori perché gli autobus di linea, vista anche la chiusura sul Volturno a Capua, non potranno più transitare. Grazie presidente Magliocca perché a causa della sua inefficienza amministrativa e al dormire dei suoi referenti ha azzerato l’economia delle ditte e delle imprese che operano sul territorio: imprese degli idrocarburi e del trasporto di gas propano, del settore alimentare, dei trasporti su gomma, del settore agricolo”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il consigliere regionale Stefano Graziano: "Il ponte sul Volturno di Grazzanise è a rischio chiusura, ciò creerebbe un grave danno ai residenti e alle imprese presenti sulla riva sinistra del Volturno. E' dal 2016 che questo ponte è stato declassato e interdetto alla circolazione dei mezzi pesanti, da allora i controlli sono stati labili e nei giorni scorsi c'è stato un nuovo sopralluogo dei vigili del fuoco. E' concreto il rischio di una chiusura totale, che  amplificherebbe i disagi dei residenti delle frazioni Brezza e Borgo Antico e dei comuni di Francolise e Carinola. Ricordo, infatti, che, vista anche la chiusura del ponte di Capua, i mezzi del trasporto pubblico sono stati già deviati per Grazzanise. Chiediamo alla Provincia di intervenire quanto prima anche perchè la chiusura del ponte danneggerebbe anche l'esercito e il Cira di Capua che spesso provano i prototipi sulle piste dell’aeroporto militare".

Parole che hanno provocato la reazione del presidente della Provincia Giorgio Magliocca: "Fa specie leggere esponenti del Pd criticare o sollecitare la Provincia per risolvere il problema della staticità dei ponti. Forse è meglio rinfrescare loro la mente: se le Province in Italia soffrono, dal punto di vista economico, ed alcune, come Caserta, addirittura si trovano in dissesto, è per colpa della scellerata legge voluta dal loro partito, La cd "legge Del Rio". Nonostante ciò, in questi tre anni abbiamo rimesso i conti a posto e siamo riusciti a far ripartire alcune opere di ammodernamento di strade e scuole. Noi proviamo a non far cadere i ponti, come accaduto altrove. Per questo abbiamo predisposto i controlli su tutti i ponti. E da ciò la chiusura di quelli che non hanno superato la verifica delle analisi dell'università di Aversa. Non come affermato dai parolai del Pd a causa di mancata manutenzione"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte a rischio, stop ai mezzi pesanti. Guai in vista per studenti ed aziende

CasertaNews è in caricamento