Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità

Polizza fideiussoria da riscuotere, la famiglia Coppola non vuole pagare: inizia la 'sfida' al Tar

L'Ente gricignanese si costituisce in giudizio contro il Consorzio per Gricignano

Vi ricordate la vicenda della polizza fideiussoria? Beh, la vicenda non è ancora finita e sarà il tribunale amministrativo regionale della Campania a fare luce su tutta la storia. Il Comune di Gricignano di Aversa ha avviato le procedure per riscattare la polizza fideiussoria nei confronti del Consorzio per Gricignano di proprietà della famiglia Coppola (successivamente sono subentrati anche Aprovitola e Spezzaferri) a causa di "reiterate violazioni ed inadempienze da parte del Consorzio alle convenzioni stipulate con il Comune di Gricignano", dicono dall'Ente gricignanese che ha deciso di costituirsi in giudizio contro il Consorzio per Gricignano per far valere le ragioni del Comune.

La vicenda già in passato ha fatto molto scalpore perché parliamo di una cifra importante, oltre 5 milioni di euro, che il Consorzio dovrebbe versare nelle casse del Comune viste le "violazioni" (come dice il Comune) delle convenzioni adottate al momento della realizzazione di edilizia residenziale nei pressi della zona Nato (tutte quelle abitazioni che oggi si trovano alle spalle della base americana).

Nella convenzione erano previste a spese del Consorzio anche tutte le opere di urbanizzazione (come strade e fogne) e allegata alla convenzione ci fu una polizza fideiussoria di ben 5,5 milioni di euro a garanzia di questi lavori. Dopo venti anni praticamente alcuni interventi sono stati eseguiti ma ne mancano altri e quindi il Comune cerca di fare cassa. Il Consorzio ha presentato ricorso al Tar e quindi si andrà davanti ad un giudice per definire, una volta e per sempre, questa vicenda. Il Comune di Gricignano di Aversa sarà difeso dagli avvocati Antonio Sasso del Foro di Napoli e dall'avvocato Tommaso Castiello del Foro di Napoli Nord. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizza fideiussoria da riscuotere, la famiglia Coppola non vuole pagare: inizia la 'sfida' al Tar

CasertaNews è in caricamento