Policlinico, c'è la data per la firma della transazione. "Poi 32 mesi per chiudere il cantiere"

Nel giorno in cui viene svelata la nuova sede del rettorato della Università Luigi Vanvitelli, il rettore Paolisso annuncia la svolta: "Poi toccherà alla politica". La commozione e l'abbraccio sul palco col successore Nicoletti. Il ministro Manfredi (assente) manda un video messaggio

Il rettore Paolisso inaugura la nuova sede del rettorato

Il nuovo accordo per far ripartire il Policlinico di Caserta potrebbe essere firmato a fine ottobre, prima dell’insediamento del nuovo rettore dell’Università Luigi Vanvitelli il passaggio di consegne ufficiali con Gianfranco Nicoletti è previsto a novembre). E c’è anche una data fissata: il 27 ottobre. In quel giorno, Giuseppe Paolisso dovrebbe apporre la propria firma all’atto di transazione tra l’Università della Campania ed il Ministero dello Sviluppo economico e da quel momento, entro 30 giorni, finalmente dovrebbe ripartire il cantiere che è ormai fermo dal 2018.

32 mesi per chiudere il cantiere: “Ma non aprirà subito”

Paolisso ha confermato che “la firma dell’atto di transazione, che ha recepito le indicazioni avanzate dalla varie parti, dovrebbe arrivare il 27 ottobre, e da quel momento, entro trenta giorni, il cantiere ripartirà per concludersi entro 32 mesi. Ma l’Università inizierà a pagare solo ad opere riavviate. Al momento – ha aggiunto – la parte del Policlinico destinata alla ditattica e alla ricerca è quasi ultimata, e potrebbe essere completata anche in un anno e mezzo; più tempo ci vorrà per la parte della struttura riservata all’accoglienza e all’assistenza dei pazienti, per questo abbiamo preventivato un termine di 32 mesi. Ovviamente il Policlinico non aprirà in 32 mesi, perché dopo che sarà realizzata la parte strutturale, bisognerà mettervi le attrezzature e soprattutto una parte importante sarà giocata dalla politica, che dovrà decidere dei rapporti tra Policlinico universitario e Azienda Ospedaliera di Caserta”.

Il ministro Manfredi assente manda un messaggio video

Parole di fiducia che sono arrivate questa mattina quando a Caserta c’è stata l’inaugurazione del nuovo rettorato dell’Università Vanvitelli: un appuntamento al quale era atteso anche il ministro all’Università Gaetano Manfredi, che però è stato bloccato da altri impegni. Ma l’ex rettore della Federico II ha voluto comunque mandare il suo messaggio, rappresentando come “il nuovo rettorato rappresenta simbolicamente la conclusione del percorso avviato da Giuseppe Paolisso, un periodo estremamente felice con il raggiungimento di grandi risultati scientifici e per il territorio”.

rettorato universita vanvitelli caserta-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Svelato il nuovo rettorato nell’ex hangar delle Poste

Il nuovo rettorato è stato realizzato nell’ex hangar delle Poste in viale Ellittico. E’ un’area di oltre 2800 metri quadri, con 3 aule per oltre 400 posti, due sale per riunioni o conferenze, un punto di ristoro con sala mensa, un piano per gli Uffici del Rettorato ed uno per quelli della Direzione Generale. E’ stato realizzato grazie ad un investimento da 5 milioni di euro. Il rettore Paolisso è parso molto emozionato nel suo discorso, quasi un commiato, tanto da spingere il suo successore, Gianfranco Nicoletti, a raggiungerlo sul palco per abbracciarlo. “Ho molto voluto questi lavori e questa destinazione per quell’edificio – ha detto il rettore  – Volevamo una sede del Rettorato e della Direzione a Caserta che potesse meglio rappresentare e testimoniare la presenza di questo Ateneo su questo territorio per mantenere una delle promesse che avevo fatto prima delle elezioni. Spero che sia la città di Caserta che l’intera Vanvitelli possa trarre beneficio da questa scelta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre per il coronavirus

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Nuovo record di contagi nel casertano: 135 casi in un giorno

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Doppiato il record di contagi: 284 casi e 2 decessi nel casertano

  • Sfondata quota 1000 casi in Campania: superato il ‘limite lockdown’ annunciato da De Luca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento