menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il pizzaiolo Antonio Celiento

Il pizzaiolo Antonio Celiento

Le pizzerie post lockdown: “Bene gli ordini da casa, ma aspettiamo i clienti nel locale”

Parla Antonio Celiento, pizzaiolo di ‘Pizz’Ammor’: “Pizzerie sicuri ed igienizzate, ma alcuni clienti hanno ancora qualche remora”

La vita è ripartita, ma qualche remora ad andare nei locali ancora c’è. Sono tanti i pab, ristoranti e pizzerie che continuano a lavorare bene con l’asporto e la consegna a domicilio, ma dopo la ripartenza dal lockdown si inizia a sentire anche la mancanza dei clienti “dal vivo”.

Come spiega Antonio Celiento, pizzaiolo del locale ‘Pizz’Ammor’ nella frazione di San Clemente a Caserta. “Lo scotto del lockdown lo abbiamo pagato tutti - spiega - ed è normale che non è facile tornare alla normalità dopo l’emergenza da coronavirus. Soprattutto perché, da quello che noto, tante persone hanno ancora qualche remora ad andare nei locali anche se, in realtà, seguendo le indicazioni del Ministero, come avviene da noi, sono posti sicurissimi ed igienizzati”.

antonio celiento pizzaiolo-2

La pizzeria di San Clemente, per ora, ha riaperto solo la sera “ma è normale che siamo pronti a tornare a lavorare anche a pranzo nel momento in cui torneremo ad una situazione pre-Covid, riuscendo ad avere di nuovo quel contatto, quantomeno visivo, col cliente che è importante anche per capire se hai fatto bene il tuo lavoro. A volte basta uno sguardo. Per questo spero che presto tornino ad affollare il locale: in quel momento capiremo di essere tornati realmente alla normalità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Attualità

Incubo ‘zona rossa’ per una trentina di comuni casertani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento