rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Attualità

Tanto "rumore" per nulla: la Procura alza bandiera bianca e dissequestra lo Stadio del Nuoto

Dopo i lavori di insonorizzazione delle pompe di calore arriva il nulla osta

I lavori di insonorizzazione dello Stadio del Nuoto di via Laviano a Caserta superano il vaglio della Procura di Santa Maria Capua Vetere che decreta il dissequestro definitivo dell'impianto di riscaldamento della struttura sportiva.

Sembra aver trovato un lieto fine la questione sollevata dai condomini degli stabili limitrofi alla piscina di proprietà della Provincia e gestita dall'Agis. Su disposizione della Procura di Santa Maria Capua Vetere il 15 marzo 2023 venne disposto il sequestro - a cui fece seguito il dissequestro in solo 8 ore - delle pompe di calore che riscaldano le acque della piscina poiché ritenute rumorose con grave disturbo della quiete dei condomini degli immobili ubicati nell'area perimetrale dello Stadio del Nuoto. L'indagine della Procura sammaritana, con la contestuale iscrizione nel registro degli indagati dell' ex presidente Giuseppe Guida, fu per inquinamento acustico. Venne concesso dalla stessa Procura un dissequestro temporaneo all'impianto di riscaldamento delle acque al fine di consentire gli allenamenti per gli atleti e i necessari lavori di adeguamento.

La piscina dopo uno stop iniziale è rimasta aperta regolarmente seppur con limitazioni orarie che prevedevano lo spegnimento dell'impianto. Iniziati i lavori di insonorizzazione dell'impianto, mediante l'utilizzo di pannelli fonoassorbenti, la situazione però non trovò un accenno di miglioramento. Per i condomini, in primis quelli di Parco Spazio e a catena quelli residenti nei parchi limitrofi, rappresentati dagli avvocati Francesco Parente e Debora De Maio il rumore era intollerabile. I lavori di insonorizzazione avviati quindi subirono un ulteriore cambio di rotta optando per una diversa soluzione di insonorizzazione.

Sottoposti al vaglio dell'Arpac, è stata concessa la validazione finale. All'evidenza di tali dati il sostituto procuratore Giacomo Urbano ha disposto il dissequestro definitivo dell'impianto di riscaldamento delle acque dello Stadio del Nuoto. Anche per i condomini i livelli acustici generati dalla struttura sportiva sono finalmente tollerabili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tanto "rumore" per nulla: la Procura alza bandiera bianca e dissequestra lo Stadio del Nuoto

CasertaNews è in caricamento