Attualità

Piazza Mercato, il Cogein mette in mora il Comune per il flop. Lite Del Gaudio-Pagano

L'ex sindaco: "Ci metteranno il solito ristorante gestito da gentaglia...". Il Consorzio: "Da 10 anni sotto il 50% di box occupati. Ed anche lui sapeva..."

Il futuro del mercato coperto di piazza Matteotti accende la polemica a distanza tra l’ex sindaco di Caserta Pio Del Gaudio e Mario Granata Pagano del Consorzio Cogein.

Ad accendere la discussione, la notizia lanciata da Casertanews nei giorni scorsi, di una revisione “urbanistica e finanziaria” del project financing visto che i box dell’area mercato sono occupati per meno della metà. Per valutare questo piano, il Comune di Caserta ha affidato l’incarico ad un commercialista per valutare il piano finanziario del progetto presentato dal Consorzio Cogein.

“Mi chiedo chi ha deciso tutto questo” ha commentato l’ex sindaco Del Gaudio, oggi impegnato in una nuova campagna elettorale per il ritorno a Palazzo Castropignano. “Sono stati contattati gli operatori commerciali cittadini, quelli di Piazza Mercato e quelli che esercitano nel mercato? Si è fatta una valutazione seria di  come in tale area potrebbero realizzarsi strutture per accogliere turisti in città? Di questi temi perché non si discute in consiglio comunale?” Si chiede Del Gaudio che poi attacca: “Qualcuno ha in mente di realizzare, al posto delle botteghe, il solito ristorante da affittare e casomai far gestire da gentaglia? Questa amministrazione sta mortificando la nostra storia, le nostre tradizioni e la nostra cultura. Non esiste un progetto complessivo di città. Si pensa ad affidare singoli incarichi ma senza una prospettiva”.

Parole che hanno provocato la reazione di Mario Granata Pagano del Consorzio Cogein, la società che ha realizzato il project financing in piazza Matteotti (Mercato) e che ne ha la gestione. “La mancata assegnazione dei box (sono 54 in tutto, nda) determina un deficit di gestione, compromettendo l’equilibrio economico finanziario del progetto, generando di conseguenza un danno. Purtroppo  malgrado numerosi bandi pubblicati  dal Comune, l’interesse di possibili utilizzatori è man mano scemato ed ormai sono oltre 10 anni che l’incidenza dell’utilizzo non supera il 50%. Il Cogein ha sempre notificato al Comune l’anomalia tempestivamente e ripetutamente negli anni trascorsi, tant’è che la stessa giunta presieduta dal sindaco Del Gaudio approvò nel 2013  una Delibera, prevedendo una deroga in merito all’utilizzo dei box non  utilizzati, al fine di sostenere il recupero dei valori attivi del progetto. Dal 2013 sono trascorsi ulteriori otto anni e malgrado ripetuti  solleciti , la vertenza è ancora pendente. Il Cogein ha nuovamente notificato una  messa in mora al Comune  di Caserta , in quanto il perdurare  dello status quo determinerà un inevitabile contenzioso.  Da qui la nomina di un esperto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Mercato, il Cogein mette in mora il Comune per il flop. Lite Del Gaudio-Pagano

CasertaNews è in caricamento