Regione prepara il piano vaccini anti-Covid

Vertice di De Luca con Asl ed Unità di Crisi. Attesa decisione per la scuola, parte screening anche per studenti più grandi

Il vertice in Regione

Decisione sulla scuola rinviata a lunedì quando verranno resi noti i dati dello screening. Lo ha annunciato la Regione Campania in una nota diramata a margine di una riunione convocata dal presidente Vincenzo De Luca con i Direttori Sanitari delle Asl campane e l’Unità di Crisi per la valutazione della situazione Covid 19 in Campania. Nel corso del vertice è stata affrontata anche la tematica vaccini Covid 19 e "da lunedì prossimo inizierà il lavoro di definizione del Piano regionale". Insomma, si prova ad accelerare i tempi e non farsi trovare impreparati quando servirà.

Comunque sia, nel corso della riunione "è stata effettuata la verifica sull’andamento dei tamponi, rilevando l’elevata crescita del numero medio dei test giornalieri, più che triplicati negli ultimi 90 giorni, nonché il netto miglioramento nella riduzione della tempistica di comunicazione ai cittadini dell’esito dell’esame, che oggi viene normalmente trasmesso entro 24 ore nella quasi totalità dei casi. Si è affrontato il tema relativo alla distribuzione e somministrazione del vaccino Covid 19. A partire da lunedì prossimo inizierà il lavoro di definizione del Piano regionale, sia con riferimento alla logistica, sia con riferimento alle modalità di erogazione dei servizi".

Sulla scuola, invece, "si è preso atto delle attività di screening svolte sul territorio e si è convenuto che nella giornata di lunedì prossimo le Asl comunicheranno formalmente i risultati delle operazioni effettuate. Sulla base dei dati e delle relazioni presentate, verranno assunte le decisioni in merito alla riapertura delle attività in presenza delle classi scolastiche prese in esame, fatta salva, in ogni caso, la possibilità per i singoli Comuni di decidere in autonomia in relazione a situazioni di specifica criticità eventualmente presente sui singoli territori. Nel frattempo, è stato stabilito che proseguiranno anche nelle prossime settimane le operazioni di screening estese alle fasce della popolazione studentesca di età più elevata rispetto a quelle coinvolte finora", prosegue.

I Direttori Sanitari, fanno sapere dalla Regione, hanno fornito le informazioni relative alle aree e alle strutture di loro competenza. È stata verificata la piena tenuta del sistema sanitario regionale nel suo complesso in particolare per quanto riguarda i posti letto, sia ordinari, sia di terapia intensiva. È stata, a questo riguardo, sottolineata l’importanza dei trasferimenti dei pazienti presso le strutture private. Questo ha consentito, soprattutto negli ultimi giorni, di decongestionare gli ospedali pubblici. È stato rilevato, nel corso della riunione, come il sistema sanitario regionale, nonostante il grande impegno nell’affrontare l’emergenza Covid 19, continui ad effettuare prestazioni ed interventi di grande complessità in tutti i settori dell’assistenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento