rotate-mobile
Attualità Orta di Atella

Presentato il nuovo piano di emergenza comunale

L'atto approvato dalla commissione straordinaria di Orta di Atella

Presentato il Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile approvato con delibera della Commissione Straordinaria di Orta di Atella. Presente l’intera Commissione Straordinaria con il vice Prefetto Francesca Buccino, il Vice Prefetto Rosa Maria Falasca e il Dirigente del Ministero dell’interno Lucia Guerriero, supportati dai collaboratori della Commissione nelle persone del Sovraordinato Giantommaso Saccone e dal Comandante della Polizia Locale Pasquale Pugliese.

I lavori sono stati aperti da Buccino che ha ribadito l’importanza della redazione del Piano di Emergenza Comunale in relazione ai rischi presenti sul territorio ed allo scopo di tutelare l’integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni o dal pericolo dei danni derivanti da calamità naturali, da catastrofi e da altri eventi calamitosi. Ha evidenziato come l’adozione del piano comunale di protezione civile venga a concludere il percorso della istituzione del sistema comunale di protezione civile nel Comune di Orta di Atella, iniziato dalla stessa Commissione Straordinaria, che a pochi mesi dall’insediamento ha istituito il gruppo comunale dei volontari di Protezione Civile, il Centro Operativo Comunale e le figure che a vario titolo sono responsabili della Protezione Civile Comunale.

Successivamente l’architetto Antonio Olivero ha provveduto a descrivere il piano di emergenza comunale che si compone di cartografici e tre elaborati descrittivi: la parte generale, dove sono elencati gli strumenti di pianificazione, l’identificazione dei rischi, il rischio idrogeologico e idraulico, il rischio SINKHOLES ed il rischio sismico. Viene poi descritta la pianificazione del modello di intervento con le aree di accoglienza, di ricovero e di emergenza, le vie di fuga, le strutture infrastrutturali di interesse pubblico, l’individuazione delle aree di attesa, le aree di ammassamento soccorritori e risorse; i lineamenti della pianificazione, dove vengono descritti gli obbiettivi del Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile, le risorse disponibili, le esercitazioni, le prove di soccorso, l’informazione e la formazione alla popolazione, come comportarsi in caso di terremoto, come comportarsi in caso di incendio boschivo, cosa fare in caso di evento idrogeologico; il modello di intervento, dove vengono descritti la funzionalità del sistema di allertamento di Protezione Civile, il coordinamento operativo locale, il presidio operativo comunale, le funzioni di supporto e la reperibilità dei Funzionari in caso di emergenza, le fasi e procedure operative per il rischio idrogeologico.

La parola poi è passata al Geologo Francesco Cuccurullo, che ha partecipato alla redazione del Piano di Emergenza, che ha provveduto ad illustrare e descrivere gli elaborati cartografici che rappresentano tecnicamente i rischi, la viabilità e il modello di intervento. Il Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile è pubblicato sul sito istituzionale dell’ente e fruibile da tutta la popolazione. Sono state altresì distribuite alcune brochure che illustrano i contenuti del piano ed i comportamenti da osservare in caso di emergenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato il nuovo piano di emergenza comunale

CasertaNews è in caricamento