menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una petizione dei commercianti di via San Carlo al sindaco: “Dopo i paletti, servono luce e strade aggiustate”

Raccolte 30 firme di attività commerciali presenti in zona. L’iniziativa avviata dal comitato per Villa Giaquinto

Una petizione per chiedere un’attenzione per via San Carlo. E’ quella che è stata avviata dal comitato per Villa Giaquinto e che è stata sottoscritta dai 30 titolari di attività commerciali presenti nel primo tratto della strada che collega via Unità italiana al centro del Capoluogo.

“L’obiettivo di questa petizione - spiegano i promotori - è portare all’attenzione dell’amministrazione comunale di Caserta la sommatoria di problemi che il primo tratto di Via San Carlo vive da diversi anni, evidenziando come queste criticità danneggino notevolmente sia il tessuto produttivo della strada più antica di Caserta che ogni cittadino che la attraversa. La petizione ha avuto un grande successo con oltre 30 adesioni tra i commercianti del primo tratto di Via San Carlo, i quali hanno firmato con entusiasmo con la speranza che le richieste pervenute all’amministrazione vengano ascoltate e prese in considerazione”.

Nella petizione indirizzata al sindaco di Caserta Carlo Marino, all’assessore ai Lavori pubblici Franco De Michele ed all’assessore al Commercio Emiliano Casale, vengono richiesti interventi urgenti per la pubblica illuminazione e per il basolato, dopo che sono stati pianti i paletti per vietare il parcheggio selvaggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento