rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Attualità

Carenza di personale alla Reggia, interpellanza al ministro

Il deputato casertano ha chiesto 'rinforzi' anche per il museo di Capua

"Il ministro della Cultura assuma iniziative al fine di una risoluzione delle controversie sorte con le sigle sindacali e al fine, soprattutto, di assicurare la piena fruizione a tutti i cittadini dei beni e delle attività gestiti dal Ministero". Lo chiede il deputato Giuseppe Buompane del Movimento 5 Stelle, già vicepresidente della Commissione Bilancio della Camera, in un'interpellanza indirizzata al Ministro della Cultura, Dario Franceschini.

"In tutta Italia - spiega - si assiste ad una mobilitazione dei sindacati della Funzione Pubblica 'contro l'abbandono del Ministero della cultura, per rivendicare una nuova politica di gestione del patrimonio culturale, accompagnata da un piano di occupazione straordinario che qualifichi gli investimenti organizzativi garantendo la fruizione a tutti i cittadini".

"Le sigle sindacali, - aggiunge Buompane - rivendicano un piano straordinario di nuove assunzioni e, allo stesso tempo, denunciano 'un quadro di mancato rispetto del contratto, l'azzeramento del lavoro da remoto e il disinteresse con cui vengono affrontati i temi legati al Piano nazionale di ripresa e resilienza'".

"Per quanto riguarda invece il nostro territorio - spiega il deputato casertano - manifestiamo forti preoccupazioni, in particolare per la carenza di personale al Polo Museale di Capua e alla Reggia di Caserta, tutti siti di una notevole importanza che rivestono a livello culturale e turistico uno strategico segmento che deve essere ulteriormente curato, e che, In vista della nuova edizione di Estate da Re, l'evento estivo di musica classica che dal 2016 la regione Campania organizza alla Reggia di Caserta, i dipendenti hanno chiesto l'immediato pagamento da parte di Scabec, società regionale che realizza la kermesse, degli emolumenti dovuti al personale che nell'edizione 2021 fu di servizio durante i concerti e le varie iniziative della rassegna; i sindacati spiegano che la Scabec "non ha ancora provveduto a pagare il pregresso, e sapere che si sta organizzando una nuova rassegna, lascia le organizzazioni sindacali letteralmente stupite, perché si chiederà ai dipendenti di lavorare in via del tutto gratuita o, addirittura non si potrà disporre del servizio conto terzi dei dipendenti, perché nessuno vorrà aderire volontariamente a prestare la propria opera senza alcun emolumento. Se in tempi immediati la società Scabec non provvede a pagare tutte le obbligazioni pregresse, non ci saranno adesioni per la realizzazione della rassegna, soprattutto da parte del personale di vigilanza, il solo in grado di assicurare e garantire la tutela, la sicurezza e l'integrità del monumento".

"Alla luce di questi fatti - conclude Buompane - ho chiesto al Ministro Franceschini se sia a conoscenza di questi fatti e se stia intraprendendo iniziative, anche di urgenza, per quanto di competenza, al fine di una risoluzione delle controversie sorte con le sigle sindacali e di assicurare la piena fruizione a tutti i cittadini dei beni e delle attività gestiti dal Ministero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza di personale alla Reggia, interpellanza al ministro

CasertaNews è in caricamento