rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità Pignataro Maggiore

Da Pignataro a Pompei, 90 km di pellegrinaggio e di fede

Centinaia di fedeli partiranno dalla città casertana e poi percorreranno gli ultimi metri in ginocchio per arrivare ai piedi della Madonna

Numerosi i pellegrinaggi per Pompei in queste ore. Storico quello dei pignataresi. Quella di quest’anno sarebbe dovuta essere la 77^ edizione del pellegrinaggio, ferma invece alla 75^, quella del 2020, per i noti motivi sanitari ostativi agli assembramenti.

Invece per la Supplica di quest’anno i fedeli di Pignataro Maggiore partiranno alle 22.30 di domani, venerdì 6 maggio, e percorreranno, a piedi, i 90 chilometri che li separano dal Santuario di Pompei dove, domenica 8 maggio, parteciperanno alla Santa Messa e alla recita della Supplica. I fedeli, al canto di “Evviva Maria, Evviva Gesù”, percorreranno in ginocchio l’ultima parte del tragitto per giungere ai piedi del quadro della Madonna, lungo il corridoio della navata centrale della Basilica del Pontificio Santuario di Pompei.

È dal 1945 – riporta la nota del Santuario - che arrivano nella Città mariana come i pellegrini d’un tempo, nella fatica del cammino e con un semplice zaino sulle spalle per adempiere un antico voto. L’Italia era coinvolta nell’immane tragedia della seconda guerra mondiale. Anche gli uomini di Pignataro furono chiamati a combattere. A chi affidarsi se non a Maria, “onnipotente per grazia”? Le promisero che, se fossero tornati a casa sani e salvi, ogni anno sarebbero arrivati a piedi a Pompei. E la Vergine accolse la loro preghiera”.

I pellegrinaggi del 2020 e 2021, come abbiamo detto, non sono stati possibili effettuarli a causa del coronavirus. A tutti i fedeli di Pignataro, Sua Eccellenza il monsignor Tommaso Caputo, Arcivescovo-Prelato di Pompei, appena insediato, inviò allora un messaggio di conforto, al Comitato organizzatore del pellegrinaggio: “Non sarà possibile – scrisse il Prelato ai fedeli - vivere questa esperienza di fede e di comunione la Vergine del Santo Rosario, che legge nei cuori dei suoi figli, conosce il vostro dispiacere per non averla potuto onorare con il sacrificio del pellegrinaggio e vi colmerà di grazie e benedizioni per l’amore che le portate". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Pignataro a Pompei, 90 km di pellegrinaggio e di fede

CasertaNews è in caricamento