Attualità

Patuanelli alla Reggia: "Innovazione e controlli a tutela delle eccellenze"

Il ministro ospite del Consorzio della Mozzarella rilancia la lotta alla contraffazione dei marchi dop

Il ministro Stefano Patuanelli

Innovare per un'agricoltura sostenibile. E' il diktat del Ministro per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Stefano Patuanelli, intervenuto a Reggia di Caserta al convegno "i 40 anni del Consorzio di tutela-storia e futuro della mozzarella di bufala campana dop". 

Patuanelli ha ribadito come "tutte le transizioni" abbiano "bisogno di tempo" parlando del 5.0 in agricoltura. "Ci credevo da ministro dello Sviluppo economico e ci credo da ministro all'Agricoltura - ha sottolineato - E' l'unica possibilità che abbiamo per coniugare tradizione, eccellenza ed ambiente. Saremo sempre di più nel pianeta: tra 30 anni saremo 10 miliardi, avremo sempre meno terra a disposizione. Quindi dobbiamo innovare perché dobbiamo continuare a produrre i prodotti dalla terra e garantire l'esistenza delle nostre eccellenze". 

Il ministro ha anche parlato di sburocratizzazione dei processi, come richiesto appunto dai consorzi. "C'è un eccesso di burocrazia fa sempre male alle aziende ed ai consorzi", ha spiegato al corner stampa. Un passaggio anche sui contratti di filiera che "sono un obbligo perché solo attraverso il monitoraggio delle filiere teniamo conto delle esigenze dei produttori, dei trasformatori e dei distributori". 

Infine il lavoro avviato di contrasto alla contraffazione dei prodotti 'Made in Italy'. "Sul tema della contraffazione il ministero si sta muovendo su più fronti attraverso i controlli con strumenti innovativi e l'ispettorato, attraverso l'appropriazione dei marchi affinché il produttore si senta garantito - dichiara - Ci sono due elementi da sottolineare - prosegue - ovvero che c'è chi fa proprio il falso, e commette il reato, e l'italian sounding: entrambi sono storture del mercato, però l'italian sounding, pur nella sua negatività, ci dice quanta voglia d'Italia ci sia nel resto del mondo".

Non solo il convegno sui 40 anni del Consorzio. Patuanelli (a proposito di 'Made in Italy') ha lasciato il suo endorsement alla Reggia che ha ospitato l'iniziativa. "E' la prima volta che vengo alla Reggia - ha detto - Mi ha fatto riflettere perché ci sono eccellenze che noi stessi italiani dobbiamo visitare. Dobbiamo cominciare a conoscere meglio il nostro paese", conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patuanelli alla Reggia: "Innovazione e controlli a tutela delle eccellenze"

CasertaNews è in caricamento