menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutte le regole per spostamenti e visite ai parenti a Pasqua e Pasquetta

Tre giorni di zona rossa tra restrizioni e concessioni

In attesa del nuovo decreto "Chiusure" del governo Draghi, la Campania si prepara ad affrontare una Pasqua anche quest'anno nettamente diversa dal solito. Da sabato 3 a lunedì 5 aprile, infatti, tutta Italia sarà in zona rossa e bisognerà dunque rispettare regole stringenti, messe in campo dal governo per limitare la diffusione del contagio da coronavirus, ma con qualche concessione.

Resta il coprifuoco dalle 22 alle 5

Una delle principali conferme riguarda il coprifuoco, che resta invariato in tutte le regioni. Il coprifuoco resterà invariato tra le 22 e le 5, salvo motivi di lavoro, di salute o urgenze, da giustificare con l'autocertificazione.

Le visite a parenti ed amici

Inoltre, secondo quanto viene ricordato sempre sul sito del Governo, in merito alle restrizioni previste per la zona rossa, "nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021 sarà consentito una sola volta al giorno, spostarsi verso un'altra abitazione privata abitata della stessa Regione, tra le ore 5.00 e le 22.00, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell'abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro".

Le regole per il pranzo di Pasqua 

Si chiede, con raccomandazioni, di non accogliere persone non conviventi. Le visite di parenti e amici, in ogni caso, dovrebbero essere caratterizzate dal rispetto delle norme di distanziamento anche a tavola.

Pasqua, a messa con l'autocertificazione

A messa con l’autocertificazione e in una chiesa vicino a casa. Per il resto le regole sono sempre quelle che impongono l’ingresso dei fedeli in numero contingentato, l’obbligo di mascherina e la distanza di sicurezza.

Niente scambio della pace ma un inchino guardandosi negli occhi. Per i riti di Pasqua, la Cei ha invitato i fedeli a partecipare alla celebrazione in presenza nel rispetto rigoroso delle norme anti contagio. Lo streaming consigliato agli anziani e alle persone più a rischio.

Gite, pic-nic e sport

Sono vietate per il giorno di Pasquetta le classiche scampagnate con annessi pic nic. È invece consentita l'attività sportiva secondo le regole della zona rossa: "Esclusivamente nell’ambito del territorio del proprio Comune, dalle 5 alle 22, in forma individuale e all’aperto, mantenendo la distanza interpersonale di due metri".Da oggi, e fino al 5 aprile, restrizioni e misure più rigide per scongiurare la diffusione della pandemia di Covid

Bar, ristoranti e negozi

In zona rossa bar e ristoranti sono chiusi. Resta consentito l’asporto fino alle 22 (fino alle 18 per i bar), a patto che il consumo non avvenga sul posto o nelle vicinanze, ed è permessa la consegna a domicilio senza limiti di orario. Le nuove regole della zona rossa prevedono che rimangano chiusi barbieri e parrucchieri. Rimangono invece aperti alimentari, tabaccherie, ferramenta, edicole, farmacie, profumerie, lavanderie, negozi di ottica, negozi di intimo e di biancheria per la casa, negozi per abbigliamento di bambini, negozi di giocattoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Covid fa un'altra vittima: muore a 54 anni

  • Cronaca

    Maxi blitz anti droga dei carabinieri: 17 arresti

  • Cronaca

    Bambino positivo al Covid, chiusa la scuola materna

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento