Puc al rush finale, due ‘ok’ per il via libera ufficiale

Il Comune di Lusciano attende i pareri di Sovrintendenza e Genio civile

Il sindaco di Lusciano Nicola Esposito

Piano Urbanistico Comunale di Lusciano al rush finale. Dopo l’approvazione della giunta comunale guidata dal sindaco Nicola Esposito in Municipio si attendono solamente altre due pareri favorevoli prima di poter dare il via ufficialmente all’importante strumento urbanistico. 

Il Puc è stato infatti adottato con delibera di giunta municipale nel febbraio dell’anno scorso e in Comune, trascorsi i 120 giorni per la raccolta delle osservazioni, sono pervenute 66 richieste di modificazioni. Alcune ovviamente sono state accettate così come altrettanto ovviamente molte sono state rigettate. E quindi il 12 luglio 2018 il piano integrato con le osservazioni accolte ed il rapporto ambientale è stato trasmesso alle amministrazioni competenti per l'acquisizione dei pareri, nulla osta, autorizzazioni ed ogni altro atto obbligatorio, all’ASl, al Genio Civile, alla Sovrintendenza, all’Autorità di Bacino e alla Provincia di Caserta. 

Attualmente risultano pervenuti i pareri di contabilità della Provincia di Caserta, dell’Asl e dell’Autorità di Bacino. Restano invece ancora da ottenere per poter procedere alla delibera di approvazione del piano il ‘Parere definitivo dalla Sovrintendenza’ che ha richiesto e già ottenuto integrazione (relazione archeologica) e il parere definitivo del Genio civile di Caserta a cui è stata inviata un’ultima nota di sollecito lo scorso 25 marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto tra auto e camion sulla statale: ferita 27enne | FOTO

  • Ragazza investita dal treno merci mentre è sui binari

  • Ucciso per un'offesa ai boss, il pm: "Ergastolo per Zagaria"

  • Tir fuori strada perde il carico di bagnoschiuma | LE FOTO

  • Terribile schianto sull'Appia, tir centra in pieno un'auto: corsa folle in ospedale

  • Imprenditore casertano brevetta un sistema per risparmiare l'energia elettrica

Torna su
CasertaNews è in caricamento