rotate-mobile
Attualità Lusciano

Parco della legalità e parcheggio. "Non c'è alcun progetto, sono menzogne"

La rabbia dei consiglieri comunali di opposizione: "Non c'è traccia del procedimento"

Il progetto del Parco della Legalità e del mega parcheggio da 250 posti ha fatto sbalzare dalla sedie i 4 consiglieri comunali di minoranza. Il gruppo “Lusciano che Vorrei” (composto da Dominga Inviti, Enrica Rosa Granieri, Francesco Palmiero e Filippo Ciocio) infatti sta seguendo da mesi questa vicenda ma “non abbiamo mai avuto alcuna notizia ufficiale - ha detto Ciocio (nella foto in alto) - e all’annuncio del sindaco Nicola Esposito (nella foto in basso) siamo veramente rimasti basiti da quante menzogne possano dire gli esponenti dell’amministrazione comunale. Abbiamo chiesto più volte la documentazione e c’è anche una richiesta di accesso agli atti ma non c’è stata mai data risposta. La realtà è una sola: non c’è ancora un progetto definitivo. Il parco oltretutto è finanziato con un mutuo che dovranno pagare i nostri concittadini, non si tratta di un finanziamento ricevuto. E allo stesso modo non c’è nulla alla Stazione appaltante”. Esposito ha confermato comunque che il “progetto sarà approvato in questi giorni”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco della legalità e parcheggio. "Non c'è alcun progetto, sono menzogne"

CasertaNews è in caricamento