rotate-mobile
Attualità Capodrise

Parco pubblico chiuso e abbandonato, insorge il Pd

"Merita di ritornare ad essere uno straordinario luogo di aggregazione"

Parco Rodari a Capodrise in pessime condizioni, il Partito Democratico attacca l’ex amministrazione targata Vincenzo Negro.

“E’ ridotto in uno stato di profondo e pietoso abbandono, interdetto ai cittadini e privo di controlli. È facile rilevare, per chiunque, le pesanti carenze nella manutenzione ordinaria e straordinaria dei servizi igienici, della casupola degli attrezzi, del verde pubblico e delle attrezzature per i bambini: quelle poche rimaste funzionanti. Parco “Rodari” è l’unico polmone verde della città e, per molti versi, è il biglietto da visita della nostra comunità. Si tratta di un angolo unico del patrimonio pubblico, che non merita di essere abbandonato al suo destino: necessità di più cura, di più attenzione, di una maggiore sorveglianza e, soprattutto, di essere accessibile. Merita di ritornare ad essere quello straordinario luogo di aggregazione, dove nonni e nipoti hanno imparato a conoscersi e a creare una rete di solidarietà e di scambio generazionale. I cittadini invocano una soluzione definitiva, che riporti il parco ad essere un meravigliosa e sicura attrazione per bambini ed adulti.

“Confidiamo nel commissario Giuseppe Canale per un intervento di riapertura immediata, sperando – concludono i dem di Capodrise – che per la prossima amministrazione diventi una priorità riaprirlo, tutelarlo, renderlo fruibile e difenderlo dagli atti vandalici, nella convinzione che il bene pubblico vada sempre anteposto agli interessi privati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco pubblico chiuso e abbandonato, insorge il Pd

CasertaNews è in caricamento