Attualità Aversa

Parcheggi a pagamento, arrivano gli abbonamenti: ecco come funziona

Si parte il 2 agosto. Il sindaco Golia: "Non siamo zona franca, le strisce blu fungeranno da deterrente per i parcheggiatori abusivi"

(foto di repertorio)

Il due agosto partirà il servizio di sosta regolamentata nella città di Aversa. Dopo oltre due anni dall'aggiudicazione provvisoria dell'appalto e un anno dalla firma del contratto con la Publiparking, i parcheggi a pagamento diventano realtà.

Il sindaco: "Non siamo zona franca"

"Mi rendo conto si tratti di un argomento molto sensibile, che suscita un legittimo dibattito nella cittadinanza - ha affermato il sindaco Alfonso Golia - Ma è altrettanto vero che tutti ormai siamo abituati a pagare la sosta in ogni città in cui ci rechiamo. E Aversa non può più permettersi di essere una zona franca, preda del parcheggio selvaggio. Sono convinto che il provvedimento porterà un miglioramento della viabilità, fungerà da deterrente per i parcheggiatori abusivi e favorirà una maggiore rotazione degli stalli con ricadute positive sul commercio e per quanti utilizzano i servizi della nostra città. Inoltre i proventi della sosta a pagamento verranno utilizzati per strutturare nuove aree parcheggio, manutenere le strade e per la sicurezza stradale. Nella fase iniziale del servizio sarà avviata una massiccia campagna informativa da parte del concessionario ed un'attenta analisi dell'impatto del provvedimento sulla città da parte dell'amministrazione". Per il primo cittadino "ogni grande processo necessità del dovuto tempo per essere rodato". Per questo motivo "nel mese di agosto ci sarà una partenza sperimentale che ci servirà per analizzare eventuali criticità e intervenire laddove necessario", ha spiegato Golia.

Come funziona

Al momento del pagamento della sosta è necessario inserire il numero di stallo occupato oppure la targa della propria auto. Il dato inserito viene trasmesso in tempo reale agli ausiliari del traffico da una centrale operativa. In questo modo non c'è bisogno di esporre il tagliando del parcometro sul cruscotto dell'auto. Inoltre, con il sistema Prolungasosta è possibile, da qualsiasi parcometro, prolungare il periodo di sosta anche prima della scadenza, digitando il codice numerico indicato sul ticket associato in maniera univoca alla sosta del proprio veicolo. Oltre al pagamento in contanti o con la carta di credito/debito, sarà possibile pagare attraverso le app Nino, App Telepass Pay oppure App Phonizie. DOppure ancora si potrà inviare un Sms al numero 3665670847 con il testo "ATTIVA", attendere l'Sms di conferma ed effettuare la ricarica del credito al parcometro; per eseguire il pagamento poi bisognerà inviare un Sms allo stesso numero telefonico indicando "numero stallo" uno spazio e "minuti di sosta".

STRISCE BLU: TUTTI I COSTI ZONA PER ZONA

Gli abbonamenti

Per le persone con disabilità munite di regolare contrassegno, la sosta sarà gratuita in tutti gli stalli blu. E' possibile inoltre effettuare abbonamenti di 30 euro all'anno per i residenti privi di posto privato, di 30 euro al mese per i lavoratori nelle aree limitrofe al sito di lavoro o di 25 euro al mese nelle aree di scambio intermodale (piazza Ruberti e parcheggio Pozzi). Le istanze di adesione per gli abbonamenti dovranno essere presentate presso gli uffici della Publiparking e verranno valutate con successiva istruttoria. Inoltre "con l'Assessore all'Urbanistica Vilano e con i Consiglieri comunali - fa sapere il sindaco Golia - stiamo definendo l'allargamento della Ztl con l'individuazione di aree adibite alla sosta e all'interscambio, senza dimenticare il percorso ciclabile previsto dal Biciplan per la nostra città. Lavoriamo senza sosta per modellare una città più vivibile e con più servizi. Non abbiamo la presunzione di avere la soluzione a tutti i problemi ma siamo convinti che gradualmente, un passo alla volta, riporteremo la normalità nella nostra bellissima città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi a pagamento, arrivano gli abbonamenti: ecco come funziona

CasertaNews è in caricamento