Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

Il Comune vuole far gestire parcheggi, autovelox e multe ai privati. Investimento da 40 milioni

La giunta Marino ha dato il via libera al project financing. Ora dovrà essere bandita la gara. Prevista una concessione di 10 anni (più altri 10)

Mentre in Comune si stanno ancora ‘facendo i conti’ su un project financing che si è trasformato in un boomerang, come quello relativo al mercato coperto di piazza Matteotti, la giunta comunale guidata dal sindaco Carlo Marino decide di accogliere un’altra proposta di “iniziativa privata” con la delibera numero 91 approvata a fine maggio. Che prevede la nomina del responsabile unico del procedimento (il prescelto è stato Franco Biondi) e l’espresso mandato per “l’adozione degli atti consequenziali” relativamente al progetto da quasi 40 milioni di investimenti in 10 anni (ma in realtà con una proroga quasi obbligatoria per altri 10) presentato società K-City srl di Portici (Napoli).

Il contratto, stando a quanto è stato previsto dalla delibera e dalla proposta di convenzione allegata,  ha ad oggetto la realizzazione e l’affidamento in concessione per anni 10 (con proroga per ulteriori 10 anni ove l’Amministrazione non decida di internalizzare il servizio) di un sistema integrato di gestione: dei parcheggi e delle aree adibite alla sosta a pagamento, della gestione delle contravvenzioni elevate dagli ausiliari del traffico, della gestione delle contravvenzioni elevate dalla Polizia Municipale, dell’installazione di 3 autovelox e di un sistema di controllo “Targa System”, dell’installazione e dell’utilizzo di telecamere c.d. smart per il monitoraggio del passaggio di autoveicoli, della realizzazione e del controllo di zone a traffico limitato, della gestione dei permessi per i disabili, della realizzazione e della gestione della segnaletica stradale, del ripristino stradale post-incidenti, del servizio di carro gru, dell’installazione e della gestione di centraline di monitoraggio della qualità dell’aria e dell’inquinamento acustico, della gestione di servizi di mobilità alternativa, di una campagna di comunicazione e di ascolto dei cittadini, della installazione di colonnine di ricarica auto-elettriche; della realizzazione di una rete per la mobilità sostenibile, del servizio di pronto intervento per la messa in sicurezza del manto stradale dei tratti di strada interessati da stalli. Il valore della concessione è orientativamente individuato in 39 milioni e 203mila euro.

E’ chiaro che il passaggio in giunta è solo il primo passo. Ora toccherà al responsabile del procedimento Biondi avviare l’iter per bandire la gara. Fatto sta che a pochi mesi dalle elezioni amministrative, il sindaco Marino e la sua giunta decidono di avviare un piano che tende a concentrare nelle mani di una sola società una buona fetta della gestione amministrativa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune vuole far gestire parcheggi, autovelox e multe ai privati. Investimento da 40 milioni

CasertaNews è in caricamento