rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Attualità

"La green economy avanza, Tar favorevole agli impianti fotovoltaici"

La considerazione dell'avvocato Armando Rossi

"La green economy avanza. E finalmente, oltre al Legislatore che ormai incentiva le Comunità energetiche e l’autoconsumo attraverso l’utilizzo delle energie rinnovabili, anche la giurisprudenza sta cambiando passo riconoscendo sempre di più la liceità dell’installazione di pannelli fotovoltaici. Da ultimo il Tar Lombardia consolida e rafforza l'orientamento giurisprudenziale favorevole all'installazione dei pannelli fotovoltaici e, allo stesso tempo, contribuisce a smantellare progressivamente il principio dell'intangibilità del paesaggio". Ad affermarlo è l'avvocato Armando Rossi. 

Il legale continua dicendo che "con la pronuncia n. 358 del 2022 pubblicata lo scorso 15 aprile, i Giudici hanno accolto il ricorso di un privato che aveva promosso la riqualificazione del proprio edificio prevedendo l'installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti, auspicando, altresì, un contemperamento di interessi tra la tutela paesaggistica e la produzione di energia da fonti rinnovabili. I Giudici lombardi, in sostanza, riconoscono che è ora di cambiare il punto di equilibrio del «contemperamento di interessi» poiché la produzione di energia con fonti rinnovabili costituisce un obiettivo di interesse nazionale conforme al diritto comunitario. Il Tar rafforza, inoltre, il principio del superamento anche la questione della visibilità dei pannelli: "Anche qualora fosse stata dimostrata la visibilità dei pannelli fotovoltaici da punti di osservazione pubblici, essa non configurerebbe ex se un'ipotesi di incompatibilità paesaggistica. La presenza di impianti fotovoltaici sulla sommità degli edifici, pur innovando la tipologia e morfologia della copertura, non è più percepita come fattore di disturbo visivo, bensì come un'evoluzione dello stile costruttivo accettata dall'ordinamento e dalla sensibilità collettiva". 

Del resto, il motivo per cui le energie rinnovavili sono sempre più vantaggiose ad esse sempre più persone vi ricorrono è che le stesse "permettono di accedere ad interessanti bonus statali che incrementano ulteriormente il già incisivo risparmio, attraverso la formula della costituzione di Comunità di energia rinnovabile, cosiddette CER (associazioni tra cittadini, attività commerciali, pubbliche amministrazioni locali o piccole e medie imprese che decidono di unire le proprie forze per dotarsi di uno o più impianti condivisi per la produzione e l'autoconsumo di energia da fonti rinnovabili) o attraverso la formula del gruppo di autoconsumatori di energia rinnovabile che agiscono collettivamente (possibilità di consumare in loco - nella propria abitazione, in un ufficio, in uno stabilimento produttivo, etc. - l'energia elettrica prodotta dall'impianto fotovoltaico per far fronte ai propri fabbisogni energetici). Il tutto sfruttando l’energia rinnovabile e pulita che non danneggia l’ambiente e neppure il portafoglio con sensibile abbattimento dell’importo della bolletta. Dobbiamo però sottolineare ancora una volta che le Regioni e le Sovrintendenze rilasciano le autorizzazioni in tempi troppo lunghi. Il Consiglio dei Ministri, nel frattempo, sta lavorando al “Pacchetto Energia”, il cui piatto forte dovrebbe essere lo snellimento degli iter autorizzativi per la produzione da eolico e fotovoltaico, a cominciare dal Sud. Sulle norme sta lavorando il ministro della Cultura Dario Franceschini".

E quindi in chiusura: "Già il 'Decreto Bollette', approvato in via definitiva dal Parlamento, ha demandato al Ministero della Transizione Ecologica, di concerto con Mims e Mef, l’emanazione di un decreto entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del DL, con cui dovranno individuare soluzioni chiare, precise e utili a favorire questo processo. Infine, oggi alla Camera c’è la discussione sul “Decreto Aiuti”, che ieri è slittata per mancanza di numero legale, che amplia il coinvolgimento del Ministero della Difesa e delle PA nelle Comunità Energetiche, il tutto per favorire l’uso delle fonti rinnovabili. Tante dunque le prese di posizione dei Giudici e le iniziative del Legislatore. Forse siamo davvero sulla buona strada".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La green economy avanza, Tar favorevole agli impianti fotovoltaici"

CasertaNews è in caricamento