rotate-mobile
Attualità

Revocato il contratto per la gestione del PalaVignola

Sottoscritta la risoluzione contrattuale tra l'Ente e Turco: il palazzetto torna nelle mani del Comune

Il Palavignola torna nelle mani della città di Caserta. A Palazzo Castropignano è stata sottoscritta dall’amministrazione comunale di Caserta rappresentata dal dirigente Francesco Biondi e Nicola Turco, legale rappresentante della società "Sportingest srl", una scrittura di risoluzione consensuale del contratto di affidamento di concessione della gestione d’uso dell’impianto. 

"Dopo due lunghi anni, il palazzetto in questione è finalmente ritornato nella disponibilità della città di Caserta - commenta Romolo Vignola che si è battuto per la risoluzione - È senza dubbio una buona notizia, nonché il primo passo compiuto dall’amministrazione comunale per consentire alle società ed agli sportivi casertani di utilizzare nuovamente l’impianto sportivo. Il mio impegno e quello del consigliere Fusco continuerà fino a quando, previa la messa in sicurezza della struttura, sarà effettivamente riaperto il Palavignola", conclude.

Nei mesi scorsi Vignola aveva spinto per la risoluzione contrattuale in commissione di controllo e garanzia "Atti di Giunta", di cui è presidente. Già da tempo la gestione del PalaVignola era finita nel mirino della Commissione che aveva acquisito il contratto ed il capitolato evidenziando diversi motivi per la revoca tra cui la chiusura della struttura e il mancato pagamento dei canoni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Revocato il contratto per la gestione del PalaVignola

CasertaNews è in caricamento