Attualità

"PalaVignola pericoloso". Turco minaccia richiesta di risarcimento al Comune

Travi del tetto piegate sotto il peso dei pannelli solari. Mossa a sorpresa per il sindaco Marino

Palavignola chiuso e con rischi strutturali. Nicola Turco, patron della Volalto e della Sportingest che gestisce il palazzetto in forza di un contratto di affidamento in concessione del 31 luglio 2020, annuncia di voler chiedere i danni al Comune. 

E' questo l'oggetto di una nota, inoltrata a Palazzo Castropignano nella giornata di mercoledì 29 settembre. Insomma, a pochi giorni dalla chiusura della campagna elettorale arriva una mossa a sorpresa per il sindaco Carlo Marino, nei mesi scorsi immortalato proprio con Turco ad una cena. Comunque sia, "il Palavignola non può essere aperto al pubblico, né può essere utilizzato in quanto le travi di sostegno del tetto si sono visibilmente piegate al centro della struttura facendo registrare un altezza ai lati di 8,03 mt mentre al centro è diventata di 7,53 - si legge nella nota indirizzata al Comune - Si deve precisare che in questi 2 anni di inattività si è avuto un peggioramento evidente della ripiegatura delle travi del tetto al centro del campo. Ciò è causato dall’enorme peso dei pannelli solari che si trovano montati sul tetto, che provocano anche ingenti allagamenti all’interno della struttura in caso di pioggia e di cui lo scrivente ha segnalato al Comune il pericolo richiedendone la rimozione. Questa situazione determina una condizione di pericolo per la pubblica incolumità e la società ha dato mandato a tecnici per una relazione dettagliata. Nel frattempo il Palavignola continuerà a restare chiuso, come ormai già da 2 anni sempre per questi motivi suindicati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"PalaVignola pericoloso". Turco minaccia richiesta di risarcimento al Comune

CasertaNews è in caricamento