rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità

Nuova bufera in Comune: Pagano pignora anche lo stadio

L'azione mentre è aperto il bando per il project financing

Nuovo capitolo della battaglia giudiziaria tra il Comune di Caserta e la Sace di Mario Pagano che vanta crediti nei confronti dell'Ente per oltre 40 milioni di euro. Dopo i pignoramenti - tuttora pendenti - notificati negli ultimi mesi (tra cui quello del parcheggio interrato di piazza Carlo di Borbone) arriva una nuova azione. 

Pagano, infatti, ha notificato all'ente un atto di pignoramento dello stadio Pinto. Si tratta di "una serie di azioni a tutela dell'azienda in una farraginosa vicenda che non trova fine", commenta l'imprenditore. "Le nostre obbligazioni ed i nostri creditori vanno tutelati", dice ancora. 

Un'azione giudiziaria che arriva in un momento particolare, con il bando per il nuovo stadio Pinto già pubblicato e per il quale la procedura è quasi agli sgoccioli (il termine per la presentazione delle offerte è stato fissato alle 12 del 9 giugno). Ma la procedura di pignoramento avviata da Pagano "va anche interpretata a tutela della realtà sportiva di Caserta che non va ostacolata. Il calcio a Caserta si ha nel cuore (Pagano faceva parte della società dell'ultima promozione in B della Casertana nda) e la speranza è che si torni presto nelle posizioni e categorie che merita la piazza di Caserta. Nelle more del procedimento siamo pronti a fare la nostra parte da casertani e tifosi della Casertana".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova bufera in Comune: Pagano pignora anche lo stadio

CasertaNews è in caricamento