Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità Aversa

Aversa segue Caserta: niente aperitivo fuori ai bar fin dal mattino

Ordinanza firmata dal sindaco per il weekend in attesa della 'zona gialla'

Alla luce del confronto avvenuto nel corso della riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, Il sindaco di Aversa Alfonso Golia ha firmato una nuova ordinanza con misure volte a contenere il rischio di diffusione del Covid-19.

Nello specifico l’ordinanza, concordata in sede di comitato provinciale, prevede, fino al 6 gennaio 2021, il divieto di consumo di bevande alcoliche nelle aree pubbliche, aperte al pubblico e soggette ad uso pubblico; mentre nei giorni 19 e 20 dicembre, dalle ore 11 alle 22, ad integrazione dei divieti già previsti dal Dpcm del 3 dicembre 2020 e dalle ordinanze regionali, il divieto, per più di tre persone esclusi i familiari conviventi, di stazionamento ed assembramento (fatte salve eventuali code per garantire gli accessi contingentati negli esercizi commerciali) in tutto il territorio comunale.

Inoltre sempre nei giorni 19 e 20 dicembre, su tutto il territorio comunale, il sindaco ha ordinato il divieto di consumazione di alimenti e bevande, esclusa l’acqua, nei luoghi pubblici ed aperti al pubblico già a decorrere dalle ore 11; così come per tutti gli esercizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti), il divieto di asporto di bevande. Qualora, con apposito provvedimento del Ministro della Salute, la Regione Campania dovesse essere classificata “zona gialla”, sarà consentita l’attività di ristorazione solo con servizio al tavolo.

“Un provvedimento doloroso ma necessario – spiega il sindaco – che abbiamo definito con il prefetto, il questore e tutto il comitato per l’ordine pubblico. Non si poteva correre il rischio di vanificare i sacrifici degli ultimi mesi che hanno permesso una inversione di tendenza nella diffusione del virus”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aversa segue Caserta: niente aperitivo fuori ai bar fin dal mattino

CasertaNews è in caricamento