rotate-mobile
Attualità

Discarica all'ex mattatoio, allarme per i rifiuti: "Pericolo per la salute pubblica"

Il sindaco Marino ha ordinato la rimozione e smaltimento agli occupanti dell'area sequestrata

I rifiuti e le carcasse di automobili smontate vanno rimosse e smaltite entro 20 giorni. Il Comune di Caserta torna, a distanza di sei mesi, ad occuparsi dello stato in cui versa il mattatoio in zona Lo Uttaro, già al centro lo scorso dicembre di un blitz della polizia municipale che portò alla denuncia a piede libero di sei persone per concorso in gestione illecita dei rifiuti.

Il sindaco Carlo Marino ha infatti firmato l’ordinanza per la rimozione e smaltimento dei rifiuti depositati illegalmente nell’area dell’ex mattatoio di viale Edison, diventata nel corso degli anni un vero e proprio campo rom abusivo.

Sequestro mattatoio comunale Caserta

Il provvedimento è stato notificato alle sei persone che occupano le aree sequestrate nell’ambito dei controlli dello scorso dicembre e che, come emerso dai controlli, “non hanno intrapreso azioni per l’avvio della bonifica”. Un’ordinanza dovuta anche al “serio pericolo e rischio per la salute pubblica” dovuto alla situazione attuale di mancata rimozione dei rifiuti, che soprattutto nel periodo estivo potrebbero essere facilmente incendiati. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica all'ex mattatoio, allarme per i rifiuti: "Pericolo per la salute pubblica"

CasertaNews è in caricamento