Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità Marcianise

Escalation di violenza dietro la serrata della Movida. Commercianti furiosi

Amacom chiede un incontro al sindaco Velardi: "Servono controlli non altre chiusure"

I commercianti di Marcianise chiedono un incontro al sindaco Antonello Velardi per revocare o almeno rimodulare l'ordinanza che impone la chiusura dei bar a mezzanotte fino al 31 maggio. 

Per l'Amacom l'ordinanza "non risolve il problema come non lo hanno risolto le ordinanze fatte nella fase di apertura" post Covid. E a fronte degli ultimi episodi di 'movida violenta' - alla base dell'ordinanza di Velardi - la richiesta è quella di maggiori controlli. "Già prima dell'ordinanza - spiega il presidente Amacom Agostino Grillo - eravamo pronti a scrivere al Prefetto di Caserta per chiedere un rafforzamento dei servizi di controllo sul territorio. Noi vogliamo più presenza delle forze dell'ordine per prevenire e contrastare il fenomeno della violenza urbana nelle zone della cosiddetta movida". 

Ed ora è arrivato il provvedimento del sindaco che è piombato sui commercianti "senza alcuna interlocuzione né con noi né con i cittadini delle zone interessate - prosegue Grillo - Inoltre, l'ordinanza del sindaco colpisce tutti indistintamente, anche quelle attività che sono ben lontane dalla zona della movida, limitata a poche strade". 

Per questo motivo in queste ore Amacom ha chiesto la delega ai propri associati ed alle attività colpite per chiedere "un incontro con il Sindaco in presenza delle attività stesse per abolire o modificare l’ordinanza in questione  che continua a penalizzare un settore che dall’inizio della pandemia ha avuto un serio problema di ricavi chiedendo tutela e non repressione". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escalation di violenza dietro la serrata della Movida. Commercianti furiosi

CasertaNews è in caricamento