Attualità

Movida, Marino corre ai ripari e salva la colazione nel week end

Approvate le modifiche all'ordinanza 'proibizionista' del centro storico

Il sindaco Carlo Marino mette mano all'ordinanza con cui è stata disposta una stretta alla movida dopo l'omicidio di Gennaro Leone, il 18enne ucciso da una coltellata in via Vico, a Caserta, sabato sera. 

Se restano in vigore le limitazioni riguardanti l'alcol (la cui consumazione è vietata dalle 22 alle 8 in tutte le aree pubbliche mentre è vietata la vendita per asporto dalle 20) il primo cittadino ha apportato alcune modifiche salvando le colazioni del fine settimana. Modificato il divieto assoluto di somministrazione di alimenti e bevande o vendita per i pubblici esercizi e attività artigianali, dalle 24 alle 6 (precedentemente alle 8) del giorno successivo, dal venerdì alla domenica, nelle strade incluse nel perimetro via Roma, via Unità Italiana, Piazza Andolfato, via San Carlo, Piazza Duomo, via Pollio, piazza L. Vanvitelli, via R. Gasparri, Piazza A. Gramsci, Corso Trieste, via C. Battisti, Piazza Gen. Amico, comprese le citate strade. 

Nei giorni scorsi il punto dell'ordinanza riguardante le colazioni era stato contestato da Gianpiero Zinzi, candidato sindaco del centrodestra, che aveva evidenziato come "l’intervento per la sicurezza del sindaco di Caserta Carlo Marino è diventato una ordinanza anti colazione nel fine settimana”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, Marino corre ai ripari e salva la colazione nel week end

CasertaNews è in caricamento