Il sindaco firma il 'mini lockdown': "Vietato stare in strada, circolare con non conviventi ed ospitarli in casa"

La fascia tricolore: "Siamo a 345 contagi, sono numeri impressionanti"

Ufficializzata la nuova ordinanza sindacale (numero 149 pubblicata in data 11/11/2020) che il sindaco, di Santa Maria a Vico Andrea Pirozzi ha fortemente voluto nel tentativo di arginare la curva epidemiologica, che continua a preoccupare. 

Il provvedimento, che va ad integrare le misure di restrizione già approvate dal Governo e dalla Regione Campania, entrerà in vigore dalle ore 5 del 13 novembre e sarà valida fino alle ore 22 del giorno 4 dicembre 2020. In particolare è previsto il divieto di stazionamento lungo le strade, nelle piazze e nelle aree pubbliche, il divieto di circolare con persone non conviventi (la cui presenza dovrà essere giustificata da ragioni di assoluta necessità) ed il divieto di ospitare in famiglia persone non conviventi. E’ stata inoltre disposta la chiusura di tutti i parchi gioco e la sospensione della fiera settimanale. 

Per la raccolta dei rifiuti, invece, le famiglie interessate dal contagio, con uno o più familiari positivi al Covid, saranno contattate dagli uffici comunali per illustrare le regole previste in questi casi. Sono stati infatti predisposti sacchetti di colore diverso per uno smaltimento differenziato. 

“Si tratta – ha spiegato il primo cittadino – di un’ordinanza sicuramente rigida ma necessaria. E’ giunto il momento in cui ognuno di noi deve fare la sua parte. Rivolgo in particolare un appello a tutte le famiglie perché spieghino ai propri figli l’importanza di rispettare le regole nell’interesse di tutti. L’ordinanza – ha poi precisato – non andrà ad intaccare assolutamente l’interesse delle attività commerciali. I cittadini, nel rispetto delle norme già attuate a livello nazionale e regionale, potranno infatti recarsi a fare la spesa o provvedere a quanto necessario per la propria famiglia”. 

Nel corso del videomessaggio sui social sono stati snocciolati anche gli ultimi dati dei contagi. Ad oggi, secondo i nominativi trasmessi dall’Uopc Asl e dai medici di famiglia agli uffici comunali, i positivi hanno raggiunto quota 345. “Numeri che fanno paura – ha rimarcato Pirozzi – e che devono farci riflettere”.  La macchina comunale, intanto, prosegue, anche attraverso il nucleo di Protezione Civile, a fornire il massimo supporto alla comunità. Ricordiamo che sono già attivi i servizi di consulenza psicologica (0823/1608494), assistenza per l’acquisto di farmaci o beni di prima necessità (371/4345495). Per ogni altra emergenza è possibile contattare i volontari dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 18 al numero 0823/759595.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato il dj Joseph Capriati: il padre arrestato per tentato omicidio

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Joseph Capriati operato in ospedale. Ricostruita la lite in casa col padre

  • Caserta in ansia per Joseph Capriati, il dj più famoso da Ibiza agli Usa

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

Torna su
CasertaNews è in caricamento