Lunedì, 26 Luglio 2021
Attualità

Stop all'asporto dopo le 21: nuove restrizioni dopo il boom di contagi in Campania

Il governatore Vincenzo De Luca adotta la linea del rigore: vietate le feste al di fuori dei familiari conviventi. Sospese le attività dei circoli ricreativi

Il governatore Vincenzo De Luca

Vietate le feste ed asporto sospeso dopo le 21. Sono alcune delle misure previste dalla nuova ordinanza del governatore Vincenzo De Luca, in corso di pubblicazione. 

Tra i nuovi divieti quello della vendita con asporto a partire dalle 21. Resta consentito il delivery senza limiti di orario. Vietate anche le feste, anche conseguenti a cerimonie, civili o religiose, in luoghi pubblici, aperti pubblico e privati, al chiuso o all’aperto, con invitati estranei al nucleo familiare convivente.

Oltre alla chiusura delle scuole è prevista anche quella delle Università con l'eccezione per gli studenti al primo anno di corso che potranno frequentare le lezioni in presenza. Sono sospese, inoltre, le attività di circoli ludici e ricreativi.

Tali misure si aggiungono a quelle già disposte nelle recenti precedenti ordinanze, a cominciare dall’obbligo di indossare la mascherina deciso due settimane fa. Il provvedimento è stato adottato con il doppio obiettivo di limitare al massimo le circostanze di assembramenti pericolosi in ogni ambito, privato e pubblico, e con l’obiettivo di ridurre al massimo la mobilità difficilmente controllabile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop all'asporto dopo le 21: nuove restrizioni dopo il boom di contagi in Campania

CasertaNews è in caricamento