menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'agriturismo-motel 'La Sosta' di Teverola

L'agriturismo-motel 'La Sosta' di Teverola

Carabinieri nell'agriturismo 'trasformato' in motel, il Comune firma la 'chiusura bis'

Ordinato lo stop all'attività di 'affittacamere' dopo il blitz: "Non ha l'autorizzazione"

Ancora un'altra puntata della 'guerra' tra il Comune di Teverola e Pietro Chianese, titolare di un'attività commerciale sulla Strada Provinciale 341 che porta a Capua. Chianese, cognato del sindaco di Aversa Alfonso Golia, in una prima occasione aveva 'trasformato' il suo agriturismo in un vero e proprio motel. Risultato? Ordinanza di chiusura e battaglia legale (ancora in corso) dinanzi al Tar.

Ora il responsabile del Servizio Suap di Teverola, Raffaele De Rosa, ha ordinato nuovamente di 'cessare l'attività ricettiva del tipo 'affittacamere' e di conseguenza "la chiusura di tale attività". Il blitz è scattato insieme ai carabinieri di Teverola (del 4 febbraio scorso) che "durante il servizio di controllo delle strutture turistico-ricettive ubicate nel territorio del Comune di Teverola è stato riscontrato che Chianese esercitava in modo difforme alle autorizzazioni rilasciate per l'esercizio di agriturismo, attività ricettiva del tipo 'affittacamere'". A questo punto non si esclude anche un'altra puntata in tribunale. Con la fine della querelle che sembra ben lontana. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento