“Senza bagni, spogliatoi e con mezzi rotti: non siamo carne da macello”

Gli operatori ecologici della Senesi dopo la paralisi del servizio: “Ci scusiamo ma chiediamo dignità”

Gli operatori ecologici della Senesi

Bistrattati, delusi ed amareggiati i dipendenti della società Senesi, addetti alla raccolta dei rifiuti sull'intero territorio di Castel Volturno, hanno deciso di rivolgersi direttamente ai cittadini castellani. 

“In primis ci scusiamo con la cittadinanza ma non vogliamo essere additati per i soliti assenteisti e menefreghisti del territorio - si legge in un manifesto - perché noi viviamo la stessa realtà, siamo castellani come voi e viviamo lo stesso disagio.

Esasperati gli operatori ecologici vogliono che la cittadinanza venga a conoscenza dei ‘retroscena’ del disservizio di igiene urbana e raccolta dei rifiuti. “Noi vogliamo che i cittadini sappiano le condizioni in cui viviamo nel cantiere. Non sono utilizzabili i servizi igienici, gli spogliatoi, non ci forniscono abiti da lavoro da due anni e gli automezzi perdono i liquidi e percolato, e non rispettano le norme del codice della strada. Noi vogliamo la nostra dignità sul lavoro, vogliamo che ci sia legalità. L'Ente paga regolarmente l'azienda mentre noi veniamo pagati a rate da mesi”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sentendosi calpestati nella loro dignità umana e lavorativa i dipendenti si chiedono:   “E’ giusto secondo voi che le nostre famiglie nonostante lavoriamo quotidianamente debbano avere problemi economici? Noi siamo lavoratori onesti, non siamo carne da macelleria sociale ma la nostra dignità calpestata da mesi non é in vendita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore il medico Daniele Ferrucci

  • Picchia il vicino due volte in mezza giornata: arrestato 45enne

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Camorra a Caserta, la moglie del boss comanda durante la detenzione: 7 arresti

  • Camorra a Caserta, accuse via social per prendere il potere: "Infame, te la fai con le guardie"

Torna su
CasertaNews è in caricamento