rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Attualità Capua

Scelto il nuovo vescovo di Capua: oggi la comunicazione ufficiale

C'è l'ombra dell'unificazione con la Diocesi di Caserta di monsignor Pietro Lagnese ma c'è chi punterebbe su don Antonello Giannotti come successore dell'arcivescovo Visco

Da luglio, da quando monsignor Salvatore Visco ha compiuto 75 anni, è iniziata la procedura da parte del Vaticano per l'individuazione del nuovo arcivescovo dell'Arcidiocesi di Capua. Ci sono voluti tanti mesi, nei quali si è anche ventilata l'ipotesi dell'unificazione della Diocesi di Capua con quella di Caserta, sulla scia di quanto già avvenuto per le Diocesi di Teano-Calvi, Alife-Caiazzo e Sessa Aurunca, oggi rette tutte e tre dal vescovo Giacomo Cirulli.

In caso di accorpamento monsignor Pietro Lagnese reggerebbe anche l'Arcidiocesi di Capua. Un'ombra che è ancora in piedi ma che, secondo alcuni, non avrebbe adeguatamente considerato la storia millenaria della Diocesi capuana.

Nelle ultime ore però, secondo alcuni, sembrerebbe che l'ipotesi di unificazione delle due Diocesi sotto un unico vescovo sarebbe stata abbandonata in favore della nomina di un nuovo arcivescovo: la scelta, in questo caso, sarebbe caduta su don Antonello Giannotti, attuale parroco della chiesa di Nostra Signora di Lourdes a Caserta e presidente dell'Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero, nonché uno dei principali fautori dell'apertura alla collettività dell'area ex Macrico di Caserta.

Entrambe le ipotesi sono ancora percorribili e quindi bisognerà attendere a mezzogiorno di oggi, 12 dicembre, quando l'arcivescovo Salvatore Visco, che ha convocato il clero per una comunicazione importante, annuncerà il futuro dell'Arcidiocesi di Capua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scelto il nuovo vescovo di Capua: oggi la comunicazione ufficiale

CasertaNews è in caricamento