rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Attualità Teverola

All’ultimo giorno dell’anno nominato il nuovo dirigente: è già polemica

Il gruppo di ‘Teverola sostenibile’: “Era la stessa persona che il sindaco non sapeva perché girasse negli uffici”

Un nuovo dirigente per il Comune di Teverola e scoppia immediatamente la polemica. Dopo l’incarico revocato all’architetto Botti che è costato al sindaco Tommaso Barbato la perdita di vari consiglieri di maggioranza, è arrivato il 31 dicembre 2022 l’incarico per il nuovo caposettore. Ma anche questa nomina ha scatenato polemiche.

“All’interrogazione che facemmo in Consiglio comunale per comprendere a che titolo il collaboratore di Botti, tale Alessandro Pisani, fosse sempre presente negli uffici comunale, il sindaco ci rispondeva così che non vi erano incarichi conferiti e che avrebbe provveduto agli opportuni accertamenti ed, eventualmente, agli interventi del caso” denuncia il gruppo consiliare Teverola Sostenibile.

“Dopo che il Dipartimento della Funzione Pubblica ha chiaramente detto che Botti non poteva, per una questione anagrafica, ricoprire l’incarico di Responsabile dell’UTC, cosa fa il sindaco Pinocchio? Costruisce un altro bando, ex art 110, e la nomina finisce sempre tra le persone che lui non sapeva che girassero tra gli uffici. Cioè è stato nominato, dopo il colloquio farsa fatto in presenza di Biagio Lusini, Responsabile dell’area tecnica proprio il tale Alessandro Pisani, collaboratore di Botti, la cui presenza negli uffici è sempre stata smentita dal sindaco Tommaso Barbato. Ma i colloqui agli altri partecipanti alla selezione sono stati fatti? E i requisiti di questa nomina avvenuta in data 31.12.2022, di sabato, sono conformi al bando che avete pubblicato?” Continua la nota del gruppo.

“Chiederemo, fino allo sfinimento, l’unico atto utile e serio che il Sindaco potrebbe ancora fare a tutela della comunità teverolese: dimissioni” conclude la nota.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All’ultimo giorno dell’anno nominato il nuovo dirigente: è già polemica

CasertaNews è in caricamento