menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il passaggio di consegne alla Brigata bersaglieri Garibaldi di Caserta

Il passaggio di consegne alla Brigata bersaglieri Garibaldi di Caserta

Cambio al comando della Brigata Garibaldi: arriva il generale Quarto

Il generale Ciotti lascia il comando della prestigiosa unità dell’Esercito dopo più di un anno di intensa attività addestrativa ed operativa

Si è svolta presso la caserma “Ferrari Orsi” di Caserta la cerimonia di avvicendamento al comando della Brigata bersaglieri “Garibaldi” tra il generale di brigata Domenico Ciotti, cedente, e il parigrado Massimiliano Quarto, subentrante, alla presenza del comandante della divisione “Acqui”, generale di divisione Nicola Terzano, e delle massime autorità civili e militari della città della Reggia.

Il generale Ciotti lascia il comando della prestigiosa unità dell’Esercito dopo più di un anno di intensa attività addestrativa ed operativa. La Brigata “Garibaldi”, sotto la sua guida, è stata impegnata sia all’estero, nell’ambito dell’esercitazione bilaterale Nasr 2019 in Qatar, sia sul territorio nazionale nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure” a Roma in concorso alle forze di Polizia e, da ultimo, per prevenire il diffondersi della pandemia da Covid-19. Il generale Ciotti, nel corso del suo intervento, ha affermato: “Oggi lascio il delicato, entusiasmante ed avvincente incarico di comandante che, ai vari livelli, rappresenta l’essenza dell’essere soldato. Sono entrato in Garibaldi nel 1993 e ho trascorso nelle varie sedi che ne fanno parte momenti significativi della mia vita professionale. Tutti i luoghi della Brigata hanno per me un significato e suscitano in me sentimenti profondi. Oggi il mio non è semplicemente un saluto dopo il periodo di comando trascorso ma si chiude un capitolo importante che non tornerà più, perché non ci sono altri incarichi che potrò assolvere in Garibaldi”.

“Guardando al recente passato, più di un anno di impegno, in un momento storico delicatissimo per la Nazione, ma anche, sono certo, pieno di soddisfazione, che ho potuto chiaramente vedere oggi negli occhi dei miei soldati - ha aggiunto il generale Ciotti - È stato un periodo di grandi sacrifici, agli uomini e alle donne della Brigata un grazie sincero non solo per quanto svolto in Qatar ma, soprattutto, per aver mostrato, nel momento più difficile del nostro Paese, di essere dei soldati che, quando l’Italia chiama, lasciano le proprie famiglie per adempiere al loro dovere. È questa l’essenza del nostro lavoro ed è ciò che gli uomini e le donne della Garibaldi hanno fatto durante i momenti più difficili dell’emergenza, senza se e senza ma! nella maniera che contraddistingue il corpo dei Bersaglieri, in ultimo voglio ringraziare i miei comandanti ed in particolare la mia famiglia che mi ha sempre accompagnato e consentito di essere qui oggi in questa veste”.

Il generale Ciotti, andrà a ricoprire un prestigioso incarico presso lo Stato Maggiore della Difesa a Roma. Il generale Quarto, casertano di origine, proveniente dall’ufficio del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, nel suo discorso di presentazione, si è dichiarato “orgoglioso” di aver ricevuto il privilegio accordatogli dell’assumere il comando della Brigata bersaglieri Garibaldi, realtà di primissimo ordine della forza armata, divenuta componente essenziale del tessuto sociale di Terra di Lavoro, consapevole della responsabilità affidatagli è animato da ferrea volontà realizzatrice e grande entusiasmo per continuare a rispondere con slancio alle sfide future e fornire il massimo contributo alla società casertana.

Il generale Terzano, comandante della Divisione "Acqui", dopo aver espresso un commosso ricordo dei caduti e la propria vicinanza al personale che sta combattendo contro gravi patologie, ha ringraziato il personale della Brigata "Garibaldi" per i risultati conseguiti nell’ultimo periodo sia in ambito internazionale, in occasione dell’esercitazione bilaterale Nasr 2019 in Qatar, sia sul territorio nazionale nel quadro dell’operazione “Strade Sicure” e nei concorsi forniti alla collettività nazionale per contribuire al contenimento della diffusione del Covid-19. Rivolgendosi ai comandanti e ai quadri schierati ha esortato tutti a proseguire con impegno nello sforzo corale per conseguire gli obiettivi addestrativi e nel consolidare il ruolo della “Garibaldi” quale preziosa risorsa per le comunità territoriali nelle quali i suoi reparti insistono. Infine, il comandante dell’“Acqui” si è complimentato con il generale Ciotti per la leadership dimostrata e l’impegno che ha messo in campo in tutte le occasione in cui è stato chiamato a giocare un ruolo da protagonista. Al generale Massimiliano Quarto ha augurato le migliori fortune nell'entusiasmante esperienza di comando che lo attende. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Troppi contagi, il sindaco non si fida: "Le scuole restano chiuse"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    "Cirillo arrestato. Ora mio padre può riposare in pace"

  • Cronaca

    Nove vittime del virus nel casertano, 150 nuovi positivi

  • Cronaca

    La carcassa di un capodoglio sulla spiaggia casertana | FOTO

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Caterina Balivo torna in tv su Rai 1

  • social

    Blue Monday 2021, oggi è il giorno più triste dell'anno

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento