rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Attualità Santa Maria Capua Vetere

Il concerto di Tony Colombo 'recuperato' a ottobre. Scoppiano le polemiche

Amarezza nel comitato organizzatore per l'annullamento dell'evento che avrebbe chiuso la festa in onore di Sant'Andrea Apostolo. Rabbia e delusione nel rione: dito puntato anche contro gli amministratori comunali

Sarà recuperato il 5 ottobre il concerto di Tony Colombo che ieri sera (19 settembre) non si è svolto nel rione Sant'Andrea dei Lagni a Santa Maria Capua Vetere.

L'evento musicale con il cantante neomelodico siciliano ma napoletano d'adozione doveva essere l'atto conclusivo dei festeggiamenti patronali in onore di Sant'Andrea Apostolo. Una vera e propria doccia gelata per i residenti e anche per i componenti del comitato organizzatore il diniego a poter far esibire l'artista.

E' stata una giornata convulsa quella di ieri. Secondo quanto si è appreso, la Commissione di Vigilanza si era riunita ieri già alle 12:30. Erano presenti i rappresentanti del Comune, dell'Asl, delle forze dell'ordine e dei vigili del fuoco. Non sarebbero emerse criticità sebbene non sarebbe stato dato esplicitamente parere favorevole anche in virtù del fatto che lo show era all'aperto. Sembrava però che tutto fosse a posto e quindi gli organizzatori avevano potuto tirare un sospiro di sollievo e riprendere a controllare che tutto fosse perfetto per la serata.

Solo attorno alle 15:30 gli organizzatori sarebbero stati informati della necessità di presentare alcuni adempimenti per ottenere il via libera all'evento. Nel giro di un'ora si riesce ad inviare la documentazione e viene convocata nuovamente la Commissione di Vigilanza per le 18:30 ma nessuno si presenta e a quel punto la Questura di Caserta ha vietato l'evento non avendo avuto parere favorevole dalla Commissione nonostante, fanno sapere gli organizzatori, fossero stati presentati tutti i documenti richiesti in precedenza. Nonostante le richieste, alle 20 la Questura ha confermato l'impossibilità di far svolgere il concerto.

Un finale amaro per la festa che ha provocato polemiche. In tanti hanno puntato il dito contro gli amministratori per non essere stati in grado di 'tutelare' il rione Sant'Andrea dei Lagni e c'è anche chi ha fatto notare che quest'anno lo spettacolo finale era stato spostato in via Firenze proprio per motivi di ordine pubblico quando in passato tutti i concerti si sono regolarmente svolti in piazza Agostino Di Monaco, davanti alla chiesa del rione.

Una brutta pagina che ha deluso gli andreolani. Il 5 ottobre è previsto il 'recupero' del concerto di Tony Colombo e ovviamente tutti sperano che stavolta chi è responsabile dell'annullamento del concerto di ieri provveda a fare tutto quanto dovuto per ottenere i permessi necessari ed evitare un annullamento-bis che sarebbe difficile da mandare giù. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il concerto di Tony Colombo 'recuperato' a ottobre. Scoppiano le polemiche

CasertaNews è in caricamento