rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Attualità

Notte prima degli esami, le ansie degli studenti tra tototema e nuove misure

L'esercito dei 12735 maturandi si prepara alla prima prova dandosi appuntamento in strade e piazze

Cresce l'attesa per gli esami di Stato anche in provincia di Caserta. Tra circa 24 ore l'esercito dei 12735 maturandi di Terra di Lavoro siederà tra i banchi per la prova di Italiano, la prima scritta dopo due anni di pandemia (in cui l'esame si è svolto solo con il colloquio orale).

Da Verga alla guerra: i più quotati per il tema

I temi proposti dal Ministero dell'Istruzione per la prima prova sono sette, e le tipologie tre: due analisi del testo, 3 tracce di testo argomentativo e 2 temi di attualità. Tra gli argomenti caldi sicuramente la guerra, la pandemia ma anche la recente crisi energetica. Sul fronte degli autori sembrano essere più quotati Verga (100 anni dalla morte), Pasolini (100 anni dalla nascita) e Pascoli (110 anni dalla morte). All'appello non può mancare Dante di cui quest'anno ricorrono i 700 anni dalla morte. Più staccato sembra essere Dino Buzzati (50 anni dalla morte) con il Ministero che potrebbe inserire un passo del "Deserto dei Tartari" tra le prove. Sulla traccia di storia  il trentennale del Trattato di Maastricht ma anche i 30 anni dalle stragi di mafia di Capaci e via D'Amelio. Infine, anche i 100 anni dalla nascita di Margherita Hack potrebbero comparire nella traccia scientifica.

Via le mascherine durante le prove

Intanto, nei giorni scorsi, il ministro della Salute Roberto Speranza ha inoltrato una circolare alle scuole sulle misure precauzionali per lo svolgimento degli esami di Stato. non sarà necessario utilizzare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie. Cade, dunque, l’obbligo di indossare la mascherina, che viene solamente raccomandata, in particolare in alcune circostanze quali, ad esempio, l’impossibilità di garantire il distanziamento interpersonale di almeno un metro. Durante lo svolgimento della prova orale sarà consentita la presenza di uditori in un numero che consenta una distanza interpersonale di almeno un metro. Resta raccomandato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro e l'igienizzazione delle mani, con prodotti igienizzanti che saranno messi a disposizione in più punti dell’edificio scolastico e, in particolare, all’ingresso dei locali dove si svolgeranno le prove d’esame.

La notte prima degli esami

Tra lo studio ed i ripassoni prima della prova non mancheranno momenti di condivisione, come la classica notte prima degli esami con migliaia di studenti che affolleranno le strade delle città per trascorrere insieme qualche ora e provare a smorzare un po' d'ansia. A Caserta l'appuntamento fisso è al Monumento ai Caduti, da anni diventato punto di riferimento per gli studenti nella notte prima degli esami.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte prima degli esami, le ansie degli studenti tra tototema e nuove misure

CasertaNews è in caricamento