Notte bianca con il rebus dei negozi chiusi

Iniziativa lasciata nelle mani dei commercianti del centro che valuteranno se restare aperti

Caserta si prepara alla Notte Bianca

Notte Bianca ma con le saracinesche abbassate. E' questo il rischio che si corre in vista della manifestazione in programma per sabato, 8 dicembre, con eventi ed iniziative in diverse piazze della città per tutta la notte.

A quanto pare, infatti, nonostante il patrocinio morale alla kermesse dato dalle associazioni dei commercianti, i negozi dovrebbero restare chiusi o, almeno, eventuali aperture saranno il frutto di iniziative spontanee dei singoli esercenti che valuteranno, quasi di ora in ora, se restare aperti o chiusi. Insomma lo shopping notturno, nonostante il Natale si avvicini, non è in programma o almeno non lo è in maniera organica con le attività che potrebbero aprire a macchia di leopardo dividendosi tra chi crede che la Notte Bianca rappresenti un'opportunità e chi, invece, riterrà che non sia utile da un punto di vista strettamente commerciale. 

Resteranno, invece, aperti i pubblici esercizi (bar e ristoranti) anche fino a notte inoltrata. E con le tante persone che si riverseranno (speriamo!) in strada gli affari dovrebbero andare a gonfie vele. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento