rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Attualità Grazzanise

L'elicottero del 9° Stormo nelle valli montane per l'addestramento I LE FOTO

Le esercitazioni di ricerca e soccorso ai dispersi sono svolte periodicamente

Si è conclusa con successo l’esercitazione congiunta tra il 9° Stormo di Grazzanise ed il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (C.N.S.A.S.) della Regione Molise. Un elicottero HH212 del 21° Gruppo “Tiger” del 9° Stormo di Grazzanise, comandato dal colonnello pilota Nicola Lucivero, ha effettuato sortite dal campo sportivo di Castel San Vincenzo per l’addestramento di ricerca e soccorso sui monti molisani.

Addestramento 9° Stormo di Grazzanise

Avioimbarchi, rilasci e recuperi con verricello in ambiente montano, anche da pareti rocciose, sono state le attività preminenti e peculiari dell’esercitazione, che hanno consentito sia agli equipaggi del “cavallino rampante” che agli uomini e alle donne del C.N.S.A.S. di operare in sinergia massimizzando il ritorno addestrativo. L’HH212 del 9° Stormo ha consentito ai 13 operatori del Soccorso Alpino suddivisi in 3 squadre di calarsi nelle gole montane sotto la guida del responsabile regionale Mariano Arcaro.

Questa tipologia di esercitazioni di ricerca e soccorso (S.A.R. – Search and Rescue) denominata SATER (Sar-Terra) sono svolte periodicamente nel corso dell'anno nella cornice di un accordo tra l'Aeronautica Militare ed il Soccorso Alpino e Speleologico Nazionale finalizzato al mantenimento delle capacità nel settore del Soccorso Aereo.

Dopo una propedeutica fase di predisposizione all’attività, avvenuta attraverso un dettagliato briefing pre-volo, il velivolo si è diretto nelle valli montane per simulare il recupero di persone disperse in ambiente impervio. Questa tipologia di esercitazione si prefigge lo scopo di affinare la capacità di integrazione e di interoperabilità tra le diverse componenti chiamate a concorrere alle complesse e delicate attività di ricerca e primo intervento, in occasione di calamità naturali che si possono verificare sul territorio nazionale.

A gennaio e ad agosto 2017, infatti, gli equipaggi del 9° Stormo sono intervenuti, proprio nell’ambito dell’attività di ricerca e soccorso di feriti e dispersi in due eventi particolarmente rilevanti e rispettivamente in occasione del travolgimento del Hotel Rigopiano da parte di una slavina sul Gran Sasso D’Italia e sull’isola di Ischia in soccorso alla popolazione colpita dal terremoto. Il 9° Stormo, con i suoi assetti di volo HH-212 svolge operazioni di supporto alle operazioni speciali nonché di ricerca e soccorso di personale sia in Italia che nell’ambito delle missioni internazionali, fornendo il supporto aereo alle forze di superficie e intervenendo, in presenza di feriti, con l’attività di evacuazione sanitaria d’emergenza.

Il reparto inoltre, con i fucilieri dell’aria, concorrere al dispositivo di sicurezza di rischieramenti militari all’estero, a operazioni di mantenimento della pace e di soccorso umanitario, nonché all’attuazione in campo nazionale di misure di protezione in occasione di grandi eventi o di mantenimento dell’ordine pubblico. Il 9° stormo dipende dal Comando Forze di Supporto e Speciali per il tramite della 1^ Brigata Aerea Operazioni Speciali, e fa capo, quale Alto Comando, al Comando della Squadra Aerea con sede a Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'elicottero del 9° Stormo nelle valli montane per l'addestramento I LE FOTO

CasertaNews è in caricamento