rotate-mobile
Attualità

Referendum comunali, un mese per entrare nel “collegio dei garanti”

Dopo una lunga attesa c’è finalmente l’avviso pubblico del Comune

Dopo una lunga attesa, l’amministrazione comunale di Caserta ha avviato l’iter per la creazione del collegio dei garanti, l’organismo che dovrebbe valutare la richiesta di referendum comunali.

Un passaggio fondamentale per poter avviare le consultazioni dei cittadini, come richiesto su temi "molto caldi", come ad esempio il biodigestore in località Ponteselice. Nelle ultime settimane, c'è stato un forte pressing soprattutto di Gloria Martignetti affinchè venisse creato il collegio, proprio per poter avviare la consultazione sull'impianto dei riifiuti.

C’è tempo fino al prossimo 23 maggio per presentare la richiesta, in base a quanto sancito dall’avviso pubblico redatto dal Comune, che prevede la raccolta delle manifestazioni di interesse per la nomina del collegio che sarà composto da 3 membri. Possono presentare la richiesta coloro che sono in possesso di un diploma di Laura (vecchio ordinamento) in Giurisprudenza (o lauree equipollenti); che hanno almeno una esperienza quinquennale in ambito giuridico-amministrativo in qualità di avvocato, docenti in materie giuridiche ed amministrative in Università o in istituti di istruzione secondaria di secondo grado, magistrati, notai, avvocati dello stato, segretari comunai e provinciali in quiescenza, dirigenti e funzionari statali, regionali, degli Enti locali e delle Asl in quiescenza.

Non è eleggibile chi è stato candidato alle elezioni (dalle comunali alle politiche) o coloro che ricoprono una carica pubblica elettiva né persone che hanno incachi politici, oltre che coloro che effettuano prestazioni professionali con il Comune o con enti convenzioni con lo stesso.

Il collegio, che sarà convocato dal sindaco in carica, dovrà giudicare la legittimità ed ammissibilità della proposta referendaria. Durerà in carica fino al termine del consiglio comunale e la partecipazione al collego è completamente gratuita. I componenti saranno scelti dal consiglio comunale con delibera a maggioranza dei due terzi dei consiglieri.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum comunali, un mese per entrare nel “collegio dei garanti”

CasertaNews è in caricamento