rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità Santa Maria Capua Vetere

Le nomine delle Procure: il caso Santa Maria blocca altri 2 incarichi

Torna in bilico l’arrivo del sostituto procuratore della Dna Marco Del Gaudio

Ancora in bilico la nomina del nuovo capo della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Anzi, per dirla meglio, è proprio il ‘caso casertano’ a tenere bloccate altre due nomine. La vicenda è scoppiata nei giorni scorsi quando il Consiglio Superiore della Magistratura ha votato (a maggioranza) il ritorno in commissione di 3 nomine su 4 che erano sul tavolo. Di fatto solo quella di Rovigo resta confermata con l’indicazione di Manuela Fasolato. Da rifare invece le altre, tra cui, appunto, quella di Santa Maria Capua Vetere che ha fatto ‘scoppiare’ il caso. Perché l’affidamento dell’incarico a Marco Del Gaudio, attualmente sostituito procuratore della Direzione nazionale antimafia, è stato contestato dal ‘rivale’ Pierpaolo Bruni il quale ha evidenziato di come sia stati sottostimato il fatto di poter vantare una precedente nomina a procuratore di Paola. Un dubbio che ha fatto breccia nelle teste dei membri del Csm che hanno deciso di rivedere queste nomine. Ed a quella di Del Gaudio hanno collegato anche gli incarichi alle Procure di Nola (era stata indicata Cristina Ribera) e Sulmona (con Luciano D’Angelo).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le nomine delle Procure: il caso Santa Maria blocca altri 2 incarichi

CasertaNews è in caricamento