rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità

Negozi e pizzeria nella villetta borbonica, la Soprintendenza scrive al Comune

Chiesti chiarimenti sul progetto che prevede l'abbattimento di alberi secolari e di due fontane storiche

La Soprintendenza di Caserta chiede chiarimenti al Comune sulla possibilità di interventi edilizi nella villetta di parco Schiavone, a Centurano. 

Nella giornata di oggi la nota dell'organo di controllo paesaggistico è stata recapitata a Palazzo Castropignano che adesso dovrà fornire i dovuti riscontri anche alla luce dei vincoli ai quali è sottoposta l'area sia per la presenza di una fontana pubblica di origine borbonica sia per gli alberi secolari che rischiano di essere abbattuti per la realizzazione di un'area commerciale con negozi e pizzeria.

L'operazione immobiliare nella villetta di parco Schiavone sta animando il dibattito pubblico delle ultime settimane casertane soprattutto per il processo di urbanizzazione che sta subendo la zona. Secondo il progetto, infatti, per far posto alle attività commerciali sarebbe previsto l'abbattimento di fusti monumentali e delle due vasche borboniche oltre ad una serie di piante che si trovano, oltre che a Centurano, anche nel Giardino Inglese della Reggia di Caserta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negozi e pizzeria nella villetta borbonica, la Soprintendenza scrive al Comune

CasertaNews è in caricamento