Nasce l'associazione 'Go - Giovani Ortesi'. "Protagonisti del nostro futuro"

Il presidente è il 21enne Sorvillo: "L’obiettivo è quello di rappresentare un punto di riferimento per i giovani di tutto il territori"

Il gruppo dell'associazione 'Go - Giovani Ortesi'

Nonostante Orta di Atella sia uno dei comuni più giovani d’Italia, così come confermato dai dati Istat pubblicati qualche anno fa, in realtà c’è ben poco da offrire alle nuove generazioni. Per capire che Orta di Atella non sia un paese per giovani basterebbe farsi un giro per la città, dove i luoghi di aggregazione giovanile scarseggiano o sono del tutto inesistenti mentre le strutture sportive sono state completamente abbandonate a se stesse. Nulla è stato fatto per valorizzare una delle più importanti risorse del territorio, i giovani appunto.

A partire dall’esigenza di dare un'opportunità ai giovani ortesi di incontrarsi, scambiarsi idee, condividere spazi e luoghi di socialità e aggregazione è nata l’associazione giovanile “GO! - Giovani Ortesi”. L’obiettivo è quello di rappresentare un punto di riferimento per i giovani di tutto il territorio. L’associazione vuole essere infatti una vera e propria start up di idee e di progetti basati sull’incontro e sulla partecipazione dando così la possibilità ai giovani di scrivere una nuova pagina del proprio futuro e di quello di Orta di Atella.

GO! non è solo l’acronimo di Giovani Ortesi ma, prendendo spunto dal verbo inglese “to go”, è anche un’esortazione a non fermarsi, a restare in movimento, a mettersi in gioco, è il grido di una generazione stanca di aspettare e che vuole riprendersi spazio e voce a partire dalle questioni più care ai millenials. Il giovane presidente dell’associazione Giovanni Sorvillo, classe ‘99 e studente in Scienze biologiche con tanta voglia di riaprire la partita per giovani nel proprio paese, ha le idee chiare in merito al nome scelto: “Il nostro motto non a caso è we have to go e riprende il celebre discorso I have a dream di Martin Luther King. A muoverci sono i sogni e le speranze di un’intera generazione che vuole riprendersi il presente e diventare protagonista del proprio futuro. Vogliamo sentirci orgogliosi di essere cittadini ortesi, nonostante la nostra città abbia ben poco da offrirci. Siamo consapevoli che bisognerà ripartire da zero, che la strada sarà tutta in salita, ma siamo giovani e le sfide non ci fanno paura. Riteniamo che valga sempre la pena provarci e siamo pronti a questa nuova avventura. A tutti coloro che condividono lo spirito della nostra associazione diciamo che il tempo giusto è adesso: we have to go!”.

Dello stesso avviso è anche la vice-presidente Laura Guadagno, ventiduenne laureanda in Lingue, culture e letterature europee: “Vogliamo tornare a contare e a fare la differenza. Per cambiare la storia, oltre a essere protagonisti, bisogna essere anche gli artefici del cammino che si vuole intraprendere. Per troppi anni la città in cui siamo nati e cresciuti è stata un deserto per noi giovani, costretti ad andare fuori paese non solo per studiare e per passare il tempo libero con gli amici, ma anche per usufruire di tutti quei servizi, di quegli spazi e di quelle infrastrutture come biblioteche e centri di aggregazione giovanile di cui la nostra città è priva. Per questo vogliamo cambiare le carte in gioco e cambiare la città secondo quelle che sono le nostre esigenze e le nostre necessità”.

GO! è un’associazione giovanile aperta, libera, autonoma, indipendente e apartitica. I sentimenti che guidano i giovani protagonisti di questa nuova avventura tutta atellana sono ispirati ai valori di libertà, uguaglianza, partecipazione e inclusione. L’obiettivo è quello di promuovere una nuova coscienza aperta alle sfide e ai cambiamenti del presente con lo sguardo rivolto verso il futuro e i piedi ben saldi nella storia e nelle tradizioni del territorio, valorizzandone particolarità e peculiarità. Al fine di costruire un nuovo senso civico l’associazione è aperta al confronto e alla collaborazione con tutti coloro che pensano che i giovani siano un tassello fondamentale per la rinascita e la crescita del territorio. Oltre al presidente Giovanni Sorvillo e alla vice-presidente Laura Guadagno fanno parte del consiglio direttivo dell’associazione Alessia Compagnone in qualità di tesoriera e Michele Artellino nel ruolo di segretario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento