rotate-mobile
Attualità Orta di Atella

Niente acqua per i cani, il sindaco vieta l’uso delle fontane pubbliche

L’ordinanza nel mirino degli animalisti: multe fino a 500 euro

Un pugno duro, anzi durissimo, quello del sindaco di Orta di Atella Andrea Villano contro i proprietari ‘distratti’ dei cani. Il primo cittadino nei giorni scorsi ha infatti firmato un’ordinanza con la quale scatteranno multe dai 25 ai 500 per i padroni dei quattro zampe che non rispetteranno delle rigidi regole.

E se la battaglia contro le deiezione canine sparse sui marciapiedi ha raccolto il favore di tutti, perché fare lo slalom tra i ‘resti’ dei cani non è sicuramente apprezzato, fa discutere invece uno dei punti dell’ordinanza.

Nell’atto del sindaco si mette infatti nero su bianco “il divieto di abbeverare i propri cani alle fontanine pubbliche”. Un divieto che non è stato accolto con favore dai proprietari dei quattro zampe, che soprattuto col caldo estivo cercano di dare un po’ di sollievo ai loro animali con l’acqua delle fontanine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente acqua per i cani, il sindaco vieta l’uso delle fontane pubbliche

CasertaNews è in caricamento