La mozzarella di bufala alla sfilata di Dolce&Gabbana

L’oro bianco scelto come simbolo dell’eccellenza del Made in Italy all'evento per raccogliere fondi a favore della ricerca scientifica

Domenico Dolce e Stefano Gabbana

Il Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP partecipa al progetto di Dolce&Gabbana per il supporto all’attività di Fondazione Humanitas per la Ricerca. L’evento si è tenuto mercoledì 15 luglio all’Humanitas University di Milano e rafforza ulteriormente la collaborazione attiva con questa realtà d’eccellenza che Dolce&Gabbana supporta da tempo grazie a una serie di importanti iniziative, dall’erogazione di borse di studio per gli studenti meritevoli del corso MedTec School, al sostegno alla raccolta fondi per la ricerca scientifica.

Per l’occasione, Dolce&Gabbana ha tenuto all’Humanitas la Sfilata Uomo Primavera-Estate 2021 in un evento charity che ha visto la presenza anche della Mozzarella di Bufala Campana Dop, scelta come simbolo dell’eccellenza del Made in Italy. È stato lo chef Gennaro Esposito, due stelle Michelin e volto noto della tv, ad esaltare la Mozzarella di Bufala Campana Dop nel suo menu proposto agli ospiti della serata.

“Siamo orgogliosi di aver collaborato a un’iniziativa di solidarietà così importante”, sottolinea il presidente del Consorzio di Tutela, Domenico Raimondo e aggiunge: “I medici italiani, specialmente nelle regioni più colpite dall’emergenza coronavirus, sono stati dei veri e propri eroi civili, che ora non vanno dimenticati, ma sostenuti con forza nel loro impegno quotidiano nella ricerca a favore della salute di tutti noi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento