Domenica, 1 Agosto 2021
Attualità

Movida violenta, da Caserta ad Aversa ora si pensa ad una stretta sui locali

Dalle risse al disturbo della quiete pubblica nel cuore della notte: i sindaci corrono ai ripari

I controlli nella movida

Da Caserta ad Aversa, la movida sta diventando sempre più un problema nei grandi centri. Al punto che i sindaci Carlo Marino ed Alfonso Golia stanno pensando ad una nuova stretta che potrebbe penalizzare i locali. Le riflessioni sono in atto e sono attese novità nelle prossime ore: non è escluso che si possa disporre la chiusura degli orari prima delle 2 di notte nel week end, con una revisione di quanto disposto dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

L’ultimo week-end, purtroppo, ha lasciato strascichi importanti. A Caserta ha fatto molto discutere il video pubblicato da Casertanews che riprendeva alle 2 di notte decine di ragazzi urlare a squarciagola nella zona di via Ferrante; come se non bastasse, è stata segnalata anche un’altra rissa domenica notte in via San Carlo. Episodi che non hanno altro che aumentare le tensioni in città, soprattutto quelle dei residenti del centro storico che da mesi portavano avanti una battaglia contro i baretti ed i loro clienti che gli impediscono di trascorrere le notti del week-end in tranquillità.

Ad Aversa le due risse esplose venerdì e sabato hanno aperto una ulteriore riflessione. Soprattutto preoccupa l’utilizzo di un’arma da fuoco venerdì notte: i carabinieri stanno indagando su quanto accaduto e sembrano aver imboccato una strada che porta ‘fuori Aversa’: verifiche sono in corso per cercare di avere ulteriore conferme che possano permettere di chiudere il cerchio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida violenta, da Caserta ad Aversa ora si pensa ad una stretta sui locali

CasertaNews è in caricamento