rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Attualità Aversa

Movida sicura, chiusura dei locali all'una di notte. Ma i commercianti sono furiosi

Si rischiano chiusura delle attività e perdita di posti di lavoro. Rabbia degli esercenti

La decisione del commissario prefettizio Gerardina Basilicata di anticipare l'orario di chiusura dei locali a un'ora di notte ha scatenato una serie di proteste e lamentele nel settore della ristorazione e dei bar ad Aversa. Questa mossa, apparentemente mirata a rafforzare la sicurezza urbana, ha però innescato reazioni negative tra i gestori locali, già duramente colpiti dagli effetti di una pandemia globale.

La misura, annunciata ufficialmente come un'azione preventiva, ha aumentato le preoccupazioni di un settore che sta cercando di riprendersi dagli impatti prolungati di un pesante lockdown. La diffusione dello smart working, che ha modificato le abitudini di consumo, ha ulteriormente complicato la situazione economica dei ristoratori e dei proprietari di bar.

Il prefetto Gerardina Basilicata, difendendo la decisione come necessaria per ragioni di sicurezza pubblica, ha dichiarato che la nuova regolamentazione entrerà in vigore dal primo gennaio. Tuttavia, molti commercianti locali vedono questa imposizione come un colpo mortale alle loro attività, mettendo a rischio la sopravvivenza di numerose imprese e molti posti di lavoro.

Nonostante gli appelli delle istituzioni per il rispetto delle regole e una movida tranquilla, la comunità locale ha risposto con una chiara voce di protesta. La principale preoccupazione dei gestori è che questa decisione possa avere conseguenze devastanti su un settore già indebolito, portando alla chiusura di numerose attività commerciali e causando una inevitabile perdita di posti di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida sicura, chiusura dei locali all'una di notte. Ma i commercianti sono furiosi

CasertaNews è in caricamento